Catania, liberata l’aria privata vicina a piazza della Repubblica: sgomberate 8 tonnellate di rifiuti

Catania, liberata l’aria privata vicina a piazza della Repubblica: sgomberate 8 tonnellate di rifiuti

CATANIA – In poco più di due ore stamattina è stato liberato, senza alcuna necessità di ricorrere ad azioni di forza, il terreno privato attiguo a piazza della Repubblica, angolo con piazza Grenoble e via Teocrito, dove fino a un mese fa addietro, con tende e materiale di risulta, stazionavano anche di notte oltre 20 migranti in gravissime condizioni igienico sanitarie.



A seguito dell’ordinanza dello scorso 17 giugno, a cui è seguita una costante azione di convincimento delle assistenti sociali comunali e dei volontari del presidio leggero a lasciare quell’area malsana, stamattina operatori della polizia municipale, al comando di Stefano Sorbino, con il supporto di carabineri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato, hanno guidato lo sgombero di circa 8 tonnellate di rifiuti e materiale di ogni tipo, dall’area dove erano rimasti a dimorare solo quattro migranti, risultati non regolari, e per questo presi in consegna dagli agenti della Questura per gli accertamenti di legge.


Gli effetti personali dei quattro migranti sono stati presi in consegna dagli agenti, mentre tutto il resto, tra cui numerosi materassi e tende del tipo canadesi degli altri ma anche un grande televisore, lasciato da quanti nei giorni avevano lasciato l’area è stato rimosso con ruspe e automezzi, dagli operatori della raccolta rifiuti e portato di discarica.



A conclusione delle attività di ripristino delle essenziali condizioni di sicurezza igienica, l’assessore all’ecologia Fabio Cantarella ha annunciato che già domani mattina a partire dalle cinque del mattino ci sarà una nuova operazione di pulizia e derattizzazione di tutta l’area di corso Sicilia e piazza della Repubblica-Grenoble.