Catania, Lavatoio di Cibali ancora a rischio degrado con rifiuti di ogni tipo. Ferrara: “Migliorare la sorveglianza”

Catania, Lavatoio di Cibali ancora a rischio degrado con rifiuti di ogni tipo. Ferrara: “Migliorare la sorveglianza”

CATANIA – Se qualcuno pensa che il Lavatoio di Cibali possa tornare a essere una pattumiera a cielo aperto, si sbaglia di grosso”, queste le parole del presidente del III municipio, Paolo Ferrara, in seguito alle segnalazioni ricevute da alcuni cittadini, abitanti di piazza Bonadies che rimarcano come, all’interno e nelle immediate vicinanze del Lavatorio di Cibali, vengano abbandonati rifiuti di ogni tipo.


Con il sindaco di Catania e il collega Erio Buceti – prosegue Ferrara- abbiamo attivato un progetto ben specifico per restituire questa parte di Catania, dopo anni di oblio, ai legittimi proprietari; ovvero i catanesi. Non sarà certo qualche maleducato incivile a farci desistere dal nostro proposito. Anzi, mi attiverò immediatamente per migliorare la sorveglianza della struttura e fare in modo che simili episodi non si ripresentino più in futuro”.


Dallo scorso ottobre il Lavatoio di Cibali è stato al centro di un progetto di recupero che ha visto il sito bonificato dai rifiuti, dalle sterpaglie e dai depositi di cemento che ostruivano il corso d’acqua interno. Qui a dicembre si è tenuta una mostra di presepi aperta al pubblico grazie alla collaborazione con il Gruppo Volontari Italia. Ad accogliere i visitatori c’erano le guide turistiche fornite dall’Istituto De Felice – Giuffrida di Catania.




Con il presidente del IV municipio di Catania Buceti – conclude Ferrara- vogliamo ripetere molte altre iniziative istruttive e sociali che porteranno il Lavatoio e la vicina piazza Bonadies a essere un luogo di cultura e di aggregazione per catanesi e turisti. Un posto dove non ci può essere più spazio per il degrado e l’abbandono dei rifiuti”.