Catania, inaugurato il nuovo Help Center della Caritas

Catania, inaugurato il nuovo Help Center della Caritas

CATANIA – A Natale, nell’anno del Giubileo, i poveri di Catania beneficeranno di una mensa più grande e di un ambulatorio medico gratuito. Sarà possibile grazie al nuovo Help Center della Caritas Diocesana, nei pressi della Stazione Centrale, inaugurato dopo i lavori di ristrutturazione e riqualificazione iniziati a luglio.

L’inaugurazione è avvenuta con il tradizionale taglio del nastro e la benedizione da parte dell‘arcivescovo di Catania, mons. Salvatore Gristina alla presenza del sindaco Enzo Bianco, del direttore della Caritas Diocesana, don Piero Galvano e, per il Gruppo FS Italiane, del responsabile Attività Sociali d’Impresa Fabrizio Torella. Presenti, gli assessori comunali Angelo Villari e Salvo di Salvo, il comandante dei Carabinieri della Compagnia di Piazza Dante, Raimondo Milia, rappresentati di Capitaneria di Porto, Guardia di Finanza e Prefettura. Inoltre, Pietro Raffa per la Banca d’Italia e Raffaele Marcoccio, presidente di ‎Erremme. Nel corso della cerimonia è stata data lettura di un messaggio del direttore della Caritas Italiana, don Francesco Soddu.

nuovo-help-3

 

La nuova mensa dell’Help Center, realizzata in magazzini e spogliatoi dismessi da Rete Ferroviaria Italiana, concessi in comodato d’uso gratuito dal Comune, grazie ai recenti interventi di ristrutturazione ha triplicato la capienza, passando da 44 mq del 2006 a 107 mq attuali. Ad ogni turno di pasti, sarà possibile servire, fino a 150 persone. Il centro destinato all’accoglienza e assistenza dei più bisognosi è stato dotato, anche di una porta d’uscita su viale Africa, non esistente prima. Anche i locali della cucina sono stati ampliati e potenziati con dei nuovi piani cottura per rendere più agevole il servizio dei volontari che ogni giorno, festivi compresi, preparano tra i 400 e i 450 pasti, compresi quelli destinati per l’Unità di Strada. I lavori hanno riguardato la messa a norma e la sostituzione di tutti gli impianti, con l’aggiunta di un sistema di amplificazione per la sala interna e di video-sorveglianza per tutto l’Help Center.

Nei nuovi locali, dove è stato dislocato pure il Centro di Ascolto, sarà attivo nei prossimi giorni un ambulatorio dove opereranno i medici volontari che hanno aderito alla rete d’accoglienza sanitaria. Oltre agli interventi generici sarà favorito l’accesso alle cure specialistiche più complesse con il supporto dei professionisti che hanno aderito all’iniziativa della Caritas.

nuovo-help-8

Conclusa la prima fase dei lavori seguirà la bonifica dei locali degli ex Vigili Urbani, adiacenti all’Help Center, dove saranno trasferiti i servizi igenici, docce comprese. Il Comune di Catania ha ribadito l’impegno a prendersi carico delle spese di bonifica del tetto in eternit e dell’allaccio della rete gas metano.

Nel 2015 l’Help Center ha accolto 95.090 utenti che hanno usufruito oltre che dei servizi di base (colazione, cena, docce ecc..) anche di interventi sociali per favorire l’inclusione sociale e lavorativa: la maggioranza sono uomini, tra le nazionalità principali, in concomitanza con l’emergenza sbarchi dell’ultimo semestre, Somalia, Eritrea e Siria; 17.389, invece, gli italiani che hanno bussato alla porta della Caritas.

nuovo-help-9

Don Piero Galvano, direttore della Caritas, al termine dell’inaugurazione ha ringraziato tutti i presenti e sottolineato, rivolgendosi alla comunità civile e religiosa, che “sono solo le ‘briciole’ che cadono dalla mensa del ricco, quello che si fa per i poveri”. Aggiungendo: “Il mio augurio per il Santo Natale è che ognuno di noi possa fare di più per chi non ha un tetto, un letto, un piatto”. Infine ha ringraziato la Ditta Mirenda e Nicotra, l’ing. Rubulotta, il sig. Zaffarana, che hanno eseguito e diretto i lavori.

Commenti