Catania, blitz in due pescherie del mercato rionale e in un ristorante di Aci Trezza: scattano i sequestri - Newsicilia

Catania, blitz in due pescherie del mercato rionale e in un ristorante di Aci Trezza: scattano i sequestri

Catania, blitz in due pescherie del mercato rionale e in un ristorante di Aci Trezza: scattano i sequestri

CATANIA – Questa mattina, un blitz eseguito dalla Guardia Costiera di Catania, in piazza Marconi ad Acireale, ha portato al sequestro di circa un quintale di pescato, in due pescherie del mercato rionale. Il prodotto ittico era interamente sprovvisto della etichettatura e della tracciabilità che sono previste dalle norme comunitarie a tutela del consumatore.

Nel corso della stessa attività sono, inoltre, stati sequestrati circa 10 kg di novellame di sarda, particolarmente richiesto dalla clientela in questo periodo di festa, la cui pesca è vietata dalla legge.



Il pescato sequestrato è stato, quindi, sottoposto ad accertamento sanitario da parte di un medico veterinario, del competente servizio dell’Asp. Tutto il prodotto ittico giudicato idoneo al consumo umano è stato immediatamente donato in beneficenza alla Caritas di Catania.


Inoltre, ieri, è avvenuto un altro sequestro, però, di bianchetto, comunemente chiamato neonato, che è stato effettuato in un noto ristorante di Aci Trezza al quale è stata irrogata la relativa sanzione penale.

L’attività svolta rientra negli ordinari controlli effettuati dalla Capitaneria di Porto nell’ambito della filiera commerciale al dettaglio e nella ristorazione a tutela del consumatore finale.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.