Catania, blitz in centro contro prostituzione, posteggiatori abusivi e venditori ambulanti

Catania, blitz in centro contro prostituzione, posteggiatori abusivi e venditori ambulanti

CATANIA – In attuazione delle direttive del Prefetto Claudio Sammartino, emanate in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica in Prefettura di Catania, con ordinanza dal Questore di Catania Mario Della Cioppa, continuano i servizi di presidio del territorio, in sinergia tra forze dell’ordine che vede schierati, fianco a fianco, Polizia di Stato, carabinieri, Guardia di Finanza e polizia locale per garantire ai cittadini la vigilanza, l’ordine e la sicurezza pubblica nelle aree ritenute sensibili.

La settimana che va dal 12 al 18 agosto ha visto i servizi dispiegati nelle zone di maggiormente frequentati quali: corso Sicilia, viale Kennedy, il litorale della “Scogliera”, e piazza Scammacca. Inoltre, hanno avuto luogo regolari servizi “antiprostituzione” nelle aree di via Ventimiglia, via Luigi Sturzo e Corso Martiri della Libertà. I controlli si sono sviluppati in orari pomeridiani, serali e notturni, a seconda del tipo di frequentazione dell’area presidiata e delle connotazioni criminose in essa rilevate.



Complessivamente, sono stati dispiegati 67 agenti della polizia, 21 carabinieri, 7 militari della Guardia di Finanza, 18 agenti della polizia locale e 3 militari dell’esercito italiano, per un totale di 116 uomini che hanno composto i 13 dispositivi interforze che hanno agito sul territorio. Per la polizia di Stato hanno partecipato unità del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica Sicilia Orientale e della Squadra Cinofili dell’UPGSP, oltre a personale della Questura e delle sue articolazioni territoriali.

Di tutta evidenza i risultati ottenuti sul fronte della prevenzione, che si attestano su 250 persone e 445 auto controllate, mentre i dati relativi all’attività di polizia giudiziaria, anch’essi rilevati nel corso della medesima attività, riportano 5 persone indagate in stato di libertà e 4 sequestri. Accanto all’attività di polizia giudiziaria, importanti risultati si registrano sul fronte dei controlli amministrativi, anche con riguardo all’osservanza delle norme del Codice della Strada: 112 sono state le contestazioni per violazioni delle leggi sulla circolazione stradale, di cui 17 riguardano il mancato uso del casco protettivo per chi viaggia su motoveicoli o ciclomotori; i veicoli che sono stati sequestrati o sottoposti a fermo amministrativo sono in numero di 44.


Ancora in tema di attività di controlli amministrativi, continua l’attività di contrasto al fenomeno dei posteggiatori abusivi: in 24 sono stati controllati, identificati e sanzionati. Inoltre, il Questore di Catania ha notificato loro la diffida ad astenersi dall’esercizio abusivo dell’attività di posteggiatore. Attenzione anche ai venditori ambulanti abusivi, la cui attività costituisce spesso un danno il regolare esercizio dell’attività commerciale, sfociando – in taluni casi, quando tratta di vendita di alimenti – in un vero e proprio pericolo per la salute pubblica, allorché si pongano in vendita prodotti privi di tracciabilità o non correttamente conservati. In quest’ambito, sono state controllate e sanzionate 4 persone.

Immagine di repertorio