Caso Speziale, parla il padre di Antonino: “Mio figlio è innocente”

Caso Speziale, parla il padre di Antonino: “Mio figlio è innocente”

PALERMO – Questa mattina al centro sociale Anomalia di Palermo si è svolto il dibattitoAntonino Spezialestoria di una ingiusta detenzione”.

Presenti alcune delegazioni di ultras del Palermo, del Catania, del Marsala e dello Sciacca, che hanno discusso dell’arcinoto caso dell’omicidio dell’ispettore capo di polizia Filippo Raciti, ucciso il 2 febbraio del 2007 durante gli scontri tra le due tifoserie per il derby Catania-Palermo.



Al centro della discussione la figura del principale imputato per l’omicidio, l’ultrà catanese Antonino Speziale. Proprio con il libro di Simone NastasiIl caso Spezialecronaca di un errore giudiziario“, composto attraverso l’utilizzo degli atti del processo come fonti, si è aperto il dibattito.

È stato sottolineato come la verità giudiziaria e quella storica non coincidano.


Durante l’incontro il padre dell’indagato ha parlato della presunta l’ingiustizia sulla mancata scarcerazione di suo figlio. “Antonino è innocente” e, sempre secondo il padre, “è un capro espiatorio”.

Immagine di repertorio