Caso SP 19 Noto-Pachino, notizie positive dopo l’incontro di oggi col Prefetto di Siracusa

Caso SP 19 Noto-Pachino, notizie positive dopo l’incontro di oggi col Prefetto di Siracusa

RAGUSA – Arrivano buone notizie dopo l‘incontro già preannunciato ieri e svoltosi oggi a Ragusa riguardante la chiusura della Strada Provinciale 19 NotoPachino alla presenza in primis dell’associazione del Comitato No chiusura, del Pcrefetto di Siracusa, Giuseppa Scaduto, e dell’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone.


Sono intervenuti alla riunione anche i dirigenti del Consorzio Autostrade Siciliane, il Libero Consorzio di Siracusa, il Commissariato di polizia, il Commissario prefettizio di Pachino (SR), il sindaco di Portopalo di Capo Passero (SR), Gaetano Montoneri, l’assessore alla Viabilità del Comune di Rosolini (SR), i deputati del Movimento 5 Stelle, Paolo Ficara, Stefano Zito e Filippo Scerra, e la deputata di Fratelli d’Italia, Rossana Cannata.


Il problema relativo al catenaccio per il varco riservato ai mezzi di soccorso e alle forze dell’ordine costituisce sicuramente il punto di partenza per risolvere il problema nel minor tempo possibile. Anche le scadenze promesse però vanno senza ombra di dubbio rispettate.


Il portavoce del Comitato No chiusura, Vitaliano Dilorenzo, afferma: “L’incontro è stato positivo. È da lodare sicuramente l’atteggiamento del Prefetto, che ha accolto il nostro appello e ha permesso in tempi rapidi di costruire un tavolo tecnico per limitare i disagi per tutta la nostra comunità. Abbiamo avuto un impegno per quanto riguarda l’eliminazione del catenaccio e quindi per una possibile guardiania del varco. Inoltre davanti al Prefetto la parte politica ha assunto la responsabilità di consegnare prima di Pasqua la corsia a senso alternato ed entro il 4 maggio l’apertura totale della bretella”. 



Immagine di repertorio