Carro attrezzi passa col rosso e lo travolge: Vincenzo Ristuccia muore dopo giorni di agonia

Carro attrezzi passa col rosso e lo travolge: Vincenzo Ristuccia muore dopo giorni di agonia

PALERMO – Ha avuto fine la tragedia avvenuta lo scorso 27 luglio, quando un pensionato palermitano residente a Torino è rimasto coinvolto in un gravissimo incidente stradale.

L’uomo, un 83enne, si trovava in corso Principe Oddone quando un carro attrezzi lo avrebbe investito, passando col semaforo ancora rosso. Nonostante il conducente del mezzo si fosse fermato a prestare soccorso, le condizioni della vittima sarebbero state troppo gravi.



Vincenzo Ristuccia – questo le generalità della vittima – è deceduto dopo ben 12 giorni di agonia, a causa delle ferite troppo gravi da cui non avrebbe saputo riprendersi, nonostante le grandi speranze di figli e nipoti.

L’uomo, vedovo, si era trasferito da Palermo a Torino da ormai molti anni, avendo lavorato per quasi tutta la vita nei supermercati Garosci, fino alla pensione.


È in corso un’indagine sulle dinamiche dell’incidente e sulla possibile accusa al conducente del mezzo pesante di omicidio stradale.

Toccante un post su Facebook che la nipote Paola ha destinato al suo caro zio “Enzo”: “La cosa che mi fa più tristezza è di non aver potuto nemmeno salutarlo. Uno zio buono ed un nonno che amava i suoi nipoti con tutto il cuore”.

E ancora, con allegati il volto di Vincenzo e una rosa viola, quasi come un regalo al defunto: “Oggi è un giorno molto triste, un’altra persona cara al mio cuore ci ha lasciati. Ciao Zio Enzo, di sicuro farai una sorpresa alla mamma e a Gina, di sicuro non ti aspettavano adesso in cielo, ma sicuramente saranno lì ad aspettarti. In quanto a me, già mi manchi. Ti voglio bene e te ne vorrò per sempre. Sei stato un papà, uno zio, un nonno e un bisnonno affettuoso, generoso, altruista e perfetto”.

Fonte immagine Facebook