Caro tariffe collegamenti aerei dalla Sicilia, Tanasi denuncia: “Una violenza nei confronti dei cittadini siciliani”

Caro tariffe collegamenti aerei dalla Sicilia, Tanasi denuncia: “Una violenza nei confronti dei cittadini siciliani”

PALERMO – Il Codacons sostiene l’introduzione della tariffa sociale contro il caro tariffe dei collegamenti aerei dalla Sicilia, annunciata dal vice ministro alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri.

“Proprio ieri la nostra associazione ha presentato un esposto alle Procure di Palermo e Catania denunciando i prezzi stellari dei voli che partono dalla Sicilia”, spiega il segretario nazionale Codacons, Francesco Tanasi.



Quest’ultimo aggiunge: “Le tariffe eccessive, che spesso superano 500 euro a biglietto in concomitanza con le principali festività, rappresentano una violenza nei confronti dei cittadini siciliani, letteralmente imprigionati nella Regione, considerato che il trasporto aereo è l’unico mezzo di collegamento di cui può servirsi un siciliano in assenza di tutte le altre infrastrutture”.

“Per tale motivo devono essere imposte sull’Isola tariffe calmierate, che garantiscano ai cittadini la libertà di circolazione prevista dalla nostra Costituzione ed evitino quello che appare a tutti gli effetti un sequestro di persona a danno di chi risiede in Sicilia”, conclude Tanasi.


Immagine di repertorio