Carburante e agevolazioni economiche ottenute indebitamente, truffa allo Stato per oltre 18mila euro: denunciati 10 imprenditori

Carburante e agevolazioni economiche ottenute indebitamente, truffa allo Stato per oltre 18mila euro: denunciati 10 imprenditori

ENNA – La Guardia di Finanza di Enna ha scoperto e smantellato un sistema fraudolento posto in essere da 10 imprenditori, attivi nei territori di Enna, Catenanuova, Calascibetta, Pietraperzia, Regalbuto e Cerami.

Il gruppo è accusato di aver attestato falsamente di essere regolarmente iscritti al Registro delle Imprese Agricole, usufruendo quindi illegalmente di un’assegnazione di carburante a prezzo agevolato e della riduzione di alcune imposte indirette sulla fabbricazione e sulla vendita di prodotti.



Secondo quanto emerso dall’operazione, denominata “Green Oil“, e dall’attività investigativa delle Fiamme Gialle, numerose cessioni indebite di carburante sono risultate illecite in quanto ricevute senza i requisiti previsti dalla normativa in vigore. Tale dato è stato verificato dall’analisi della documentazione acquisita dai depositi di carburanti e dagli uffici e dalle banche dati degli Enti incaricati dell’assegnazioni delle agevolazioni sopra menzionate.

I finanzieri, coordinati dal Procuratore Massimo Palmieri, hanno così potuto accertare una sottrazione indebita di oltre 25mila litri di carburante e di una somma di denaro ingente grazie alle agevolazioni economiche, per un totale di oltre 18mila euro. Per questo, i 10 imprenditori intercettati dalle forze di polizia sono stati denunciati alla Procura di Enna per i reati di falso e truffa ai danni dello Stato.


Presto verranno disposti ulteriori accertamenti sul caso.

Immagine di repertorio