Cantiere Anas e i 15 operai della Palermo-Catania: accordo raggiunto, protesta sospesa

Cantiere Anas e i 15 operai della Palermo-Catania: accordo raggiunto, protesta sospesa

CATANIA – È stato raggiunto un accordo sindacale tra Filllea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, a favore dei 15 lavoratori che operano nel cantiere Anas per l’Autostrada Palermo-Catania per l’adeguamento del viadotto Simeto.

Dopo l’annuncio dello sciopero dei giorni scorsi a tempo indeterminato, a causa del mancato pagamento delle retribuzioni di giugno e luglio, la protesta è stata sospesa.



Il cantiere si trova sull’autostrada A19 e ricade nel territorio di Belpasso (ponte sul fiume Simeto). L’ATI Infratech, VisColor e FIP è l’impresa appaltatrice di Sant’Agata di Militello.

Il nuovo accordo prevede che a seguito dell’intervento di Infratech per il pagamento dei salari dei dipendenti VisColor, venissero riprese le attività. Sono stati dunque effettuati i pagamenti di giugno e metà luglio; la rimanente porzione di luglio e le spettanze per l’intero mese di agosto verrà pagata entro il 15 ottobre, il mese di settembre sarà saldato entro fine ottobre.


Le tre sigle sindacali della categoria degli edili, hanno inoltre chiesto unitariamente l’assunzione definitiva di quei lavoratori ai quali stava scadendo il contratto a termine, nonché il rilancio delle attività a pieno regime per il completamento dei lavori e il potenziamento in pianta organica del numero dei lavoratori impegnati in questo lavoro affinché si completino le opere in tempi brevi.

Immagine di repertorio