Cani killer, giustizia per il piccolo Brafa: condannato ex sindaco di Scicli

Cani killer, giustizia per il piccolo Brafa: condannato ex sindaco di Scicli

SCICLI – Finalmente giustizia per il piccolo Giuseppe Brafa aggredito e ucciso sei anni fa da un branco di cani randagi che si aggirava nella campagne attorno al Pisciotto. L’ex sindaco di Scicli, Giovanni Venticinque, è stato condannato in primo grado a sei anni e due mesi e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Oltre al sindaco condanna a quattro anni e mezzo anche per Virgilio Giglio, l’anziano custode dei cani. 

Le altre cinque persone (veterinari e dipendenti comunali) che erano state inizialmente indagate, sono state invece assolte. 

Il tribunale di Ragusa ha anche ordinato il risarcimento per le vittime. Oltre ai genitori del piccolo modicano infatti, verrà risarcita anche una giovane donna tedesca che in quello stesso 15 marzo 2009 è stata vittima di un attacco da parte di quei cani killer. Per fortuna la donna, che ha comunque subito gravi danni fisici, non ha condiviso con il bimbo di nove anni la medesima terribile sorte.

La condanna non potrà ripagare il dolore che la morte di un figlio provoca nei genitori ma speriamo perlomeno che possa lanciare un segnale affinché non si ripetano più incidenti di questo tipo. 

Commenti