Caltagirone, romeno ubriaco massacra di botte la compagna. I carabinieri salvano la donna

Caltagirone, romeno ubriaco massacra di botte la compagna. I carabinieri salvano la donna

CALTAGIRONE – Un calvario di violenze e sopraffazioni che durava da anni fermato dai carabinieri.

Ieri mattina un romeno, B.D. di 32 anni, ha picchiato selvaggiamente la compagna 31enne.

L’uomo in preda ai fumi dell’alcool aveva anche la sera precedente aggredito la convivente facendola finire al pronto soccorso con una prognosi di 2 giorni ma la donna non aveva sporto denuncia.

Ieri la nuova aggressione che ha fatto allarmare i vicini che richiamati dalle urla della donna hanno chiamato i carabinieri.

Le lenzuola insanguinate trovate dai carabinieri

Le lenzuola insanguinate trovate dai carabinieri

 

Gli uomini dell’arma hanno sfondato la porta e sono riusciti, dopo una breve colluttazione, a bloccare ed ammanettare l’esagitato. La donna, con il volto insanguinato, è stata soccorsa e trasportata in ambulanza all’ospedale di Caltagirone dove i medici le hanno dato una prognosi di venti giorni.

La vittima, dopo aver raccontato ai militari anni ed anni di sopraffazioni di ogni genere, ha deciso finalmente di porre fine al calvario denunciando il convivente. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone con le accuse di atti persecutori, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Commenti