Cagnolina uccisa a colpi di pala, “giustizia per Ruth”: gli animalisti scendono in piazza con un corteo

Cagnolina uccisa a colpi di pala, “giustizia per Ruth”: gli animalisti scendono in piazza con un corteo

PARTINICO – Non si arresta l’ondata di indignazione e dolore delle associazioni animaliste (e non solo) per la brutale morte della cagnolina Ruth. L’animale è stato ucciso da un vecchio contadino di 80 anni, il quale ha seviziato la povera bestiola a colpi di pala, legandole le zampe e tentando di bruciarla viva.

Ruth, che si era avvicinata al signore per una semplice e innocente carezza, è morta dopo diverse ore di agonia. Era un vero e proprio simbolo delle strade di Partinico, nel Palermitano, e anche per questo la sua morte non è passata inosservata. Dal vicino intervenuto contro l’aggressore per salvarla, fino all’indignazione del web e della varie associazioni animaliste, che hanno trasformato il caso locale in un vero e proprio fatto di cronaca nazionale.



Dalle parole sul web, passando per la petizione online (“Giustizia per Ruth“), arrivando all’azione sul campo. Le associazioni animaliste siciliane scenderanno in piazza sabato alle ore 15,30, a Partinico, proprio dove si è consumata la barbarie. Il corteo partirà da piazza San Gregorio Magno.

La manifestazione è organizzata dalle Onlus: UGDA (Ufficio Garante Diritti Animali); OIPA (Organizzazione Italiana Protezione Animali); CAAS (Confederazione Associazioni Animaliste Sicilia) ;LIDA (Lega Italiana Diritti Animali); Zampe siciliane; UADA PALERMO (Un Atto D’Amore Onlus); Animanimalista; Gli amici del Chow Chow; Leon’s Garden; I Canuzzi di Marzia e Maria; Felici nella coda; LEAL; AMZ ( Un’anima mille zampe Alcamo).


Fonte immagine Facebook, pagina Una Zampa per la Vita