Bracconaggio in area protetta, denunciate 4 persone. CABS: "Regione Siciliana se ci sei batti un colpo" - Newsicilia

Bracconaggio in area protetta, denunciate 4 persone. CABS: “Regione Siciliana se ci sei batti un colpo”

Bracconaggio in area protetta, denunciate 4 persone. CABS: “Regione Siciliana se ci sei batti un colpo”

PALERMO – L’intervento dei carabinieri e del Corpo Forestale regionale che ha portato alla denuncia di quattro persone accusate di esercitare la caccia nell’area protetta di Serre della Pizzuta, nei Monti di Palermo, pone ancora una volta l’attenzione sul bracconaggio in zone di divieto come già nel passato sottolineato da entrambi i corpi di polizia.

La Regione Siciliana – ha commentato il CABS, l’associazione di volontari esperti in antibracconaggio – sembra però non interessarsi a questo aspetto visto che il Corpo Forestale Regionale è ormai avviato al pensionamento“.

Da numerosi decenni – sottolinea il CABS – non vi sono più concorsi nella Forestale ed il poco personale rimasto è ormai tutto abbondantemente sopra i cinquanta anni di età. In sintesi a breve si perderà l’operatività, specie se si considerano i compiti burocratici o se vogliamo prettamente d’ufficio“.

Il CABS si chiede come la Regione Siciliana pensa di dovere nell’immediato futuro affrontare l’antincendio, argomento per il quale vi è forse una maggiore attenzione, e l’antibracconaggio, vera e propria piaga che vede la Sicilia in possesso di ben due (su sette nazionali) hotspots della caccia illegale italiana. Si tratta delle aree individuate dal Ministero dell’Ambiente nel cosiddetto Piano Nazionale Antibracconaggio con il quale l’Italia dovrebbe dare una risposta per evitare la procedura d’infrazione.


Fin dal 2013 Bruxelles ha infatti aperto il fascicolo EU Pilot propedeutico alla procedura d’infrazione. L’Italia dovrebbe dare una risposta decisa alla quale, però, la Regione Siciliana parrebbe rispondere con un piano di pensionamento dei propri Forestali.

Immagine di repertorio

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com