Braccio di ferro Musumeci-Malta, negato arrivo di siciliani a Pozzallo: lo rivela l'Ambasciata d'Italia - Newsicilia

Braccio di ferro Musumeci-Malta, negato arrivo di siciliani a Pozzallo: lo rivela l’Ambasciata d’Italia

Braccio di ferro Musumeci-Malta, negato arrivo di siciliani a Pozzallo: lo rivela l’Ambasciata d’Italia

POZZALLO – La Regione Siciliana avrebbe negato l’arrivo a Pozzallo (Ragusa) di diversi cittadini siciliani bloccati da una settimana a La Valletta, a Malta, dopo le recenti misure adottate nella nostra isola per il contenimento del contagio da Coronavirus. A renderlo noto è l’Ambasciata d’Italia a La Valletta attraverso un avviso pubblicato sul proprio sito Internet e sui canali social.

Si informano quanti hanno notificato all’Ambasciata la loro volontà di far rientro in Sicilia per ragioni di assoluta necessità e urgenza che il presidente della Regione Nello Musumeci ha fatto presente che non sussistono per il momento condizioni di sicurezza che consentano di autorizzare lo sbarco di passeggeri a Pozzallo“, si legge.


Non appena le autorità competenti avranno comunicato la possibilità di nuovamente utilizzare il porto di Pozzallo per l’accoglienza di passeggeri – continua la comunicazione – l’Ambasciata ne darà tempestivo avviso“.

L’Ambasciata Italiana sottolinea di aver ottenuto “dalle autorità maltesi il via libera per imbarcare i passeggeri sul catamarano che assicura il traffico merci domenica mattina“.

Nei giorni scorsi il governatore della Regione Siciliana aveva invece autorizzato sempre al porto di Pozzallo l’arrivo di diversi conterranei rientranti dall’isola di Malta.

Immagine di repertorio