Beccato su una panchina, “Non devo dare conto a voi”: 50enne arrestato per violazione Covid-19

Beccato su una panchina, “Non devo dare conto a voi”: 50enne arrestato per violazione Covid-19

MODICA –  Invitato a rientrare nella sua abitazione e di attenersi a quanto previsto dal Decreto anti Covid-19, si è rifiutato. Per questo motivo è stato identificato e arrestato alla Procura della Repubblica di Ragusa.

Si tratta di un modicano di 50 anni. L’uomo stamattina era stato notato dalla polizia locale mentre era seduto sulla panchina di una pensilina di Corso Umberto, intento a mangiare un panino.


Dopo alcuni minuti, finita la consumazione, è stato avvicinato da un ufficiale il quale ha chiesto di conoscere il motivo della sua permanenza sul posto. L’uomo ha risposto di essere uscito di casa per gettare la spazzatura.

Nel corso dell’identificazione è risultato, però, che risiedeva in Contrada Margi, per cui non era un motivo valido per giustificare la sua costante presenza in Corso Umberto.



Alla contestazione da parte della polizia locale ha reagito sostenendo che non doveva dare conto alla polizia locale su quello che doveva o non doveva fare.

A questo punto è stato invitato presso gli uffici e, conseguentemente, arrestato.