Battuta di pesca finisce in tragedia. Marco Giliberti muore affogato: un altro ricoverato

Battuta di pesca finisce in tragedia. Marco Giliberti muore affogato: un altro ricoverato

Battuta di pesca finisce in tragedia. Marco Giliberti muore affogato: un altro ricoverato

TRAPANI – Tragedia in mare, precisamente al largo di Trapani, dove una battuta di pesca si sarebbe conclusa con una morte. Due amici sarebbero partiti con la loro imbarcazione per andare a pescare.


Sembrerebbe che, però, abbiano iniziato a imbarcare acqua per cause ancora in corso d’accertamento. Il natante, un Calafuria di circa 10 metri, si sarebbe ribaltato e sarebbe affondato nel giro di pochi minuti, causando la morte di Marco Giliberti, 67 anni, fratello di un noto avvocato trapanese.


Sembrerebbe che la vittima sia rimasta incastrata nell’imbarcazione. L’amico con cui Marco Giliberti era partito, invece, sarebbe stato trasportato e ricoverato al Sant’Antonio Abate di Erice.

Le operazioni di recupero sarebbero state effettuate dalla Capitaneria di Porto e dai vigili del fuoco.

Immagine di repertorio