Barche affondate a Ognina, sospiro di sollievo: né dispersi, né feriti. Ecco cosa è accaduto – FOTO

Barche affondate a Ognina, sospiro di sollievo: né dispersi, né feriti. Ecco cosa è accaduto – FOTO

CATANIA – Sospiro di sollievo a Ognina, dove oggi pomeriggio due imbarcazioni sono affondate.

Secondo quanto è emerso in seguito alle operazioni di soccorso effettuate nelle acque tra il lido Longobardo e il Porto turistico Rossi, non ci sarebbero né dispersi, né feriti. Ambulanze e sommozzatori del Nucleo dei vigili del fuoco di Catania, infatti, sono già andati via.


Stando alle prime ricostruzioni della vicenda, pare che i due natanti coinvolti nel rocambolesco episodio, che aveva fatto temere il peggio, sarebbero stati noleggiati.

Secondo alcune indiscrezioni, sembrerebbe che il sinistro sia stato causato da una borsa di paglia: pare, infatti, che una delle due imbarcazioni trainasse l’altra; l’accessorio femminile si sarebbe incastrato nell’elica bloccando di fatto il motore della prima barca che è stata “investita” dall’imbarcazione alle sue spalle.


Lo scontro ha provocato ai due natanti danni tali da farli affondare. Le persone a bordo dei due mezzi sarebbero riuscite a gettarsi in mare e ad allontanarsi a nuoto fino a mettersi in salvo.

La chiamata con la richiesta di recupero delle imbarcazione era giunta alla Capitaneria di Porto alle 16,57.

A bordo della prima imbarcazione finita sugli scogli ci sarebbero state 3 persone. Quest’ultime sarebbero riuscite ad allontanarsi via terra. Una seconda imbarcazione, che era venuta in soccorso della prima, per problematiche da accertare, è affondata nelle immediate vicinanze della prima.

Il recupero delle imbarcazioni verrà fatto domani se le condizioni meteomarine lo consentiranno.

Sul posto anche militari dell’Arma dei carabinieri.

Ognina barche affondate lido Longobardo Porto Rossi
« 1 di 6 »

Foto di copertina di Rossana Nicolosi