Baby gang prende a calci i distributori self service: 13 minori ai domiciliari

Baby gang prende a calci i distributori self service: 13 minori ai domiciliari

NICOSIA – Questa mattina, i carabinieri della Compagnia di Nicosia, in provincia di Enna, hanno dato esecuzione a 13 misure cautelari di arresti domiciliari, emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i Minorenni di Caltanissetta, su richiesta della Procura dei minori nissena.

Destinatari di questa misura sono 13 soggetti ritenuti a vario titolo responsabili dei delitti di furto aggravato in concorso e danneggiamento aggravato.



Tali provvedimenti scaturiscono dall’attività investigativa diretta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni e condotta, nei mesi di gennaio e febbraio 2019, dai carabinieri di Nicosia.


L’attività ha consentito di acclarare l’esistenza e l’operatività di una vera e propria banda, composta da 13 giovani originari di Nicosia, tutti minorenni ma imputabili, i quali, a seconda degli apparecchi da saccheggiare, li scuotevano violentemente o sferravano numerosi calci così da determinare l’erogazione del prodotto senza l’inserimento del denaro, incuranti e sprezzanti di telecamere e avvisi vari.

Tutti e 13 hanno portato a termine almeno dieci furti, ne hanno tentato un undicesimo, e hanno danneggiato i distributori automatici collocati nel centro della cittadina in un’apposita area self service 24 ore, divenuta nel frattempo luogo di ritrovo e di “sostentamento” per il giovane gruppo criminale.