Aveva l'obbligo di restare in casa, ma usciva a depredare auto parcheggiate: arrestato - Newsicilia

Aveva l’obbligo di restare in casa, ma usciva a depredare auto parcheggiate: arrestato

Aveva l’obbligo di restare in casa, ma usciva a depredare auto parcheggiate: arrestato

 

ALCAMO – I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Alcamo (Trapani) hanno fatto scattare le manette ai polsi dell’alcamese Mykola Melia di 23 anni, accusato di aver compiuto, nel corso del 2019, numerosi furti su alcune auto in sosta all’interno di un parcheggio condominiale sito in Corso dei Mille ad Alcamo.

Il giovane, già noto ai militari per i suoi trascorsi, era stato più volte denunciato all’autorità giudiziaria per reati vari, ragion per cui era stato già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, di presentazione alla polizia giudiziaria e di permanenza all’interno del proprio domicilio durante l’arco orario notturno.



Nonostante i divieti a lui imposti, il giovane si è allontanato per compiere i furti di cui è ritenuto responsabile.

I carabinieri di Alcamo, a seguito di accurate indagini scaturite dalle denunce delle vittime, sono riusciti ad individuarlo e hanno informato l’autorità giudiziaria che, concordando con le risultanze investigative prodotte dai militari, ha emesso a suo carico un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare già in atto, disponendo che lo stesso venisse arrestato e trattenuto agli arresti domiciliari presso la comunità Agape di Alcamo dove è domiciliato.