Auto distrutte e detriti in strada, Lungomare impraticabile: il sindaco ne dispone la chiusura temporanea

Auto distrutte e detriti in strada, Lungomare impraticabile: il sindaco ne dispone la chiusura temporanea

AUGUSTA – Il maltempo che nelle ultime ore ha messo in ginocchio la Sicilia continua a danneggiarla, addirittura costringendo i sindaci a prendere in considerazione misure drastiche volte alla salvaguardia dei cittadini.

Oltre che con la chiusura delle scuole e delle università, a causa dell’allerta arancione e rossa, il sindaco di Augusta, nel Siracusano, ha deliberato la temporanea chiusura del Lungomare Granatello.



Il primo cittadino, Cettina di Pietro, infatti, ha comunicato la notizia attraverso i social con un post: “A causa della presenza di abbondanti detriti portati dalla mareggiata notturna e attualmente in corso presenti su entrambe le carreggiate del Lungomare Granatello, si è disposta la temporanea chiusura della strada”.

E ancora: “Si provvederà al più presto alla sua pulizia e alla sua riapertura”.


Pare infatti che sia la grande presenza di questi detriti a rappresentare un rischio per la popolazione, soprattutto per conducenti di automobili o – ancor peggio – centauri.

A rischio passanti e conducenti in sosta anche sotto gli alberi che, come pare sia successo pochi minuti fa – e comunicato attraverso i social -, a causa del forte vento non sembra riescano a sostenere le raffiche e rimanere dritti, cadendo inesorabilmente sulle auto e distruggendole, mettendo dunque in pericolo l’incolumità degli augustani.

 

 

Fonte immagine e video Marco Bertoni Facebook