Arrestati due gambiani per una violenta rapina: dopo quella ne avevano messa a segno un’altra in via Garibaldi

Arrestati due gambiani per una violenta rapina: dopo quella ne avevano messa a segno un’altra in via Garibaldi

PALERMO – Sono due 20enni gambiani gli autori di una violenta rapina compiuta lo scorso maggio all’ingresso di via Divisi ai danni di un bengalese: Dauda Touray e Lamin Kebe.

I due stranieri sono stati identificati, in corso d’indagine, dai poliziotti del commissariato di “Oreto-stazione” ed arrestati in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere.


Lo scorso 11 maggio, in piena notte, un cittadino bengalese mentre stava rientrando in casa, all’incrocio tra via Maqueda e via Divisi, fu aggredito da due stranieri di origini subsahariane che, con particolare violenza, lo colpirono ripetutamente, costringendolo verso il muro prima di sottrargli il cellulare e fuggire verso Ballarò.

Gli agenti, anche in relazione ad altri analoghi episodi delittuosi registrati nello stesso tratto di centro storico, hanno scandagliato gli ambiti criminali di riferimento della zona e sono pervenuti all’identificazione dei due malviventi.


Un decisivo input alle indagini lo hanno fornito anche due differenti episodi di criminalità da strada verificatisi qualche giorno dopo l’11 maggio, in zone confinanti a quelle di via Divisi, una rapina e un furto, commessi rispettivamente nelle zone di via Garibaldi e piazza Rivoluzione.

In entrambi i casi e separatamente, erano stati arrestati in flagranza di reato i due cittadini gambiani. È stata quella la circostanza che è servita a far riconoscere i due malviventi ai poliziotti del commissariato. Gli agenti, oltre ad aver notato l’analogia delle dinamiche delle due rapine, quella dell’11 maggio ancora irrisolta e quella del 16 maggio per cui era stato arrestato Touray, in flagranza, hanno verificato l’estrema somiglianza dei due autori dei singoli reati predatori (il furto e la rapina) con quelli della rapina dell’11 maggio, le cui fasi salienti erano state riprese da una telecamera di zona.

Ulteriore e definitivo riscontro sarebbe giunto dal riconoscimento di Touray e Kebe, compiuto dalla vittima.

Sono in corso indagini per stabilire se altre, recenti ed analoghe rapine compiute nella zona del centro storico cittadino siano riconducibili ai due gambiani.