Ansia e stress post quarantena, da domani c’è “AudenCTes”. Ferrara (III Municipio): “Un supporto psicologico gratuito per tutti”

Ansia e stress post quarantena, da domani c’è “AudenCTes”. Ferrara (III Municipio): “Un supporto psicologico gratuito per tutti”

CATANIA – Domani venerdì 5 giugno alle ore 10,30 presso la sede del III municipio di Catania, in via Giuffrida Castorina 10, si terrà l’incontro aperto alla cittadinanza e alla stampa per lanciare il progetto di supporto psicologicoAudenCTes”.

Un’iniziativa partita dal presidente del III municipio Paolo Ferrara, in collaborazione con l’assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Lombardo, l’Università di Messina, grazie all’apporto del supervisore, Prof. Salvatore Settineri, Associato UniMe per la Cattedra di Psicologia Clinica, del Coordinatore dr. Emanuele Merlo e del responsabile degli aspetti tecnologici e di comunicazione ing. dr. Marco Pappalardo, e l’associazione “Pronto Soccorso Psicologico Italia”, fondata dal dr. Tommaso Careri e dr. Mariano Indelicato, a cui afferiscono gli psicologi volontari che costituiranno la “task-force” che per un mese fornirà un servizio di ascolto e aiuto, in modo assolutamente gratuito, a tutti coloro che soffrono di disturbi e ansia legati allo stress post-quarantena dovuto all’emergenza in atto.


Nonostante ci troviamo in piena Fase 2 – spiega il presidente del III municipio Ferrara – molta gente fatica a recuperare o ritrovare una propria dimensione. Attraverso la collaborazione con l’assessore al Decentramento Alessandro Porto abbiamo curato la parte logistica e coinvolto gli altri municipi catanesi e siamo pronti a partire dalla prossima settimana con un numero di telefono dedicato e attivo dalle 10 alle 12 il lunedì, mercoledì e venerdì. Dalle 14 alle 16 il martedì e il giovedì“.

Dopo il primo contatto, gli utenti avranno accesso al massimo a 4 sessioni di supporto, in base alle loro esigenze e al parere del professionista che opererà, in orari concordati, secondo il calendario del servizio. La Software Engineering Italia, società emergente che opera nel settore dell’innovazione dirompente e tecnologie informatiche e di comunicazione di ultima generazione, supporterà gratuitamente il progetto con le attività di identità visuale e comunicazione sui media.