Amt, riunione per contratto lavoratori, Fast Confsal: “Grave e inusuale”. La Rosa: “Siamo società per azioni”

Amt, riunione per contratto lavoratori, Fast Confsal: “Grave e inusuale”. La Rosa: “Siamo società per azioni”

CATANIA – A pochi giorni dall’elezione a Catania del nuovo sindaco, Salvo Pogliese, la Fast Confsal, Sindacato Lavoratori Mobilità, tramite il segretario provinciale Giuseppe Cottone, giudica in modo negativo la riunione che il presidente dell’Amt, Azienda Metropolitana Trasporti, Puccio La Rosa, ha convocato oggi pomeriggio alle 16 in sede.


All’incontro saranno presenti i rappresentanti delle sigle sindacali e si parlerà della chiusura dell’accordo quadro di secondo livello. La decisione ha mandato su tutte le furie i vertici della Fast Confsal, anche in virtù del fatto che la nuova giunta comunale non si è ancora insediata a Palazzo degli Elefanti.


Secondo quanto riporta il comunicato del sindacato, “sarebbe quanto mai grave e inusuale, sotto il profilo istituzionale nei riguardi del nuovo sindaco Pogliese e della nuova Giunta comunale, ancora in fase di insediamento, che il presidente Puccio La Rosa abbia convocato alcune sigle sindacali per chiudere l’accordo quadro di secondo livello. Sia sotto l’aspetto organizzativo/programmatico aziendale, nonché sotto il profilo dell’impegno di spesa, non riusciamo a immaginare un’assunzione di responsabilità così forte da parte del presidente La Rosa”.


Dal canto suo, il presidente afferma: “Massimo rispetto per il nuovo sindaco Pogliese, al quale auguro un buon lavoro nell’interesse della città, ma questa riunione era stata programmata circa 10 giorni fa, in quanto siamo una società per azioni, per discutere su alcuni ragionamenti che sono in corso con le organizzazioni sindacali e per far funzionare meglio l’azienda. Dobbiamo parlare di questioni interne e lo facciamo sempre con cadenza settimanale per dare applicazione al contratto collettivo nazionale. Il tutto non ha nessuna refluenza rispetto a scelte dell’amministrazione comunale e Amt è una società di diritto privato, che deve svolgere la propria attività in quanto tale. Continuiamo la nostra azione di gestione e nel momento in cui ci saranno scelte di altra natura ne prenderemo atto. Tra gli argomenti che affronteremo oggi ci saranno gli orari delle corse, anche per offrire alla città un servizio più puntuale“.