“Aiutatemi”, le ultime parole e la scomparsa nel lago: scendono le speranze di ritrovare vivo Carlo Paolo Bracco

“Aiutatemi”, le ultime parole e la scomparsa nel lago: scendono le speranze di ritrovare vivo Carlo Paolo Bracco

AGRIGENTO  – Proseguono senza sosta le ricerche del 33enne narese Carlo Paolo Bracco, rimasto coinvolto in uno spiacevole accaduto giorno 5 agosto. Il giovane si trovava in vacanza a Roma, nel lago Albano di Castelgandolfo, quando, sdraiato su un materassino gonfiabile, si sarebbe allontanato a largo per poi non tornare più.

Si è ipotizzato che il ragazzo possa essere annegato e a questa ipotesi si sarebbe aggiunta una testimonianza fornita da alcuni presenti, che avrebbero dichiarato di averlo visto ribaltarsi, dimenarsi e sbracciare per chiedere aiuto.



I genitori del giovane continuano ad animare le ricerche del figlio, spronando i soccorritori e aspettando il ritorno del figlio.

La sindaca di Naro, Maria Grazia Brandara, si è stretta al dolore della famiglia, riservando parole d’affetto e conforto verso il ragazzo.