Agrigento, chiarezza sull’esenzione  dall’IMU

Agrigento, chiarezza sull’esenzione dall’IMU

AGRIGENTO –  Iniziativa del consigliere comunale Andrea Cirino, per fare chiarezza rispetto alle lamentele di alcuni cittadini circa l’esatta interpretazione della prevista esenzione dell’imposta IMU sulle unità immobiliari.

Ai fini di una corretta informazione ai cittadini,precisa che per le unità immobiliari concesse in comodato d’uso al parente in linea diretta entro il primo grado, l’imposta IMU non deve essere pagata se l’immobile non supera la rendita catastale di € 500,00.

Se l’immobile concesso al parente diretto dovesse invece superare la rendita catastale di € 500,00, si dovrà pagare solo per la differenza relativa alla rendita catastale.

Per esempio se la rendita catastale è di € 700,00 bisognerà pagare l’imposta IMU dell’8,1 per mille, soltanto sulla differenza di € 200,00, giusto articolo 11 del Regolamento comunale.

La medesima esenzione dell’imposta sopraddetta viene estesa anche ai soggetti anziani o disabili che hanno acquisito la residenza presso istituti di ricovero sanitario.

Commenti