Aeroporto, Ryanair annuncia nuova tratta invernale Catania-Vienna: tariffe, sconti e date

Aeroporto, Ryanair annuncia nuova tratta invernale Catania-Vienna: tariffe, sconti e date

CATANIA – Ryanair, ha annunciato una nuova rotta da Catania a Vienna, con due collegamenti alla settimana a partire da ottobre 2020, nell’ambito dell’operativo in programma per l’inverno 2020 di Ryanair.


I passeggeri italiani possono ora prenotare una vacanza invernale a Vienna, volando con le tariffe più basse e con una nuova serie di misure sanitarie che Ryanair ha implementato per proteggere i suoi clienti e l’equipaggio.


Per festeggiare, Ryanair ha messo in vendita i biglietti a partire da soli 16,99 euro, per viaggi a Novembre 2020, che devono essere prenotati entro la mezzanotte di oggi, solo sul sito web Ryanair.com.


Chiara Ravara, Head of International Communications di Ryanair, ha dichiarato: “Ryanair è entusiasta di lanciare la rotta Catania-Vienna con 2 frequenze settimanali, a partire da ottobre, come parte integrante dell’operativo per l’inverno 2020. I clienti di Catania possono ora prenotare voli per Vienna fino a marzo 2021“.

Per festeggiare questa nuova rotta, operata 2 volte a settimana, – prosegue – abbiamo lanciato un’offerta speciale con tariffe a partire da appena 16,99 euro a tratta per i viaggi di novembre, che devono essere prenotati entro la mezzanotte di venerdì 31 luglio. Dal momento che queste incredibili tariffe termineranno rapidamente, invitiamo i clienti a collegarsi al sito www.ryanair.com e prenotare oggi il loro viaggio insieme a noi.


Nico Torrisi, amministratore delegato di SAC, la società di gestione dello scalo catanese, ha dichiarato: “Ringraziamo Ryanair che continua a scommettere sull’aeroporto di Catania. Accogliamo con grande piacere il collegamento con Vienna che la compagnia irlandese opererà a partire da ottobre: la capitale austriaca è una destinazione molto gettonata e il volo bisettimanale risponde alle esigenze dei passeggeri. Inoltre, la nuova rotta sarà occasione per avvicinare ancora di più la Sicilia all’Europa”.

Immagine di repertorio