Adibito alla vigilanza di beni aziendali senza apposita licenza: scatta l’illecito penale

Adibito alla vigilanza di beni aziendali senza apposita licenza: scatta l’illecito penale

AGRIGENTO – Nell’ambito di attività di contrasto dell’illecita prestazione di vigilanza o custodia di beni immobili o mobili privati, il personale dalle sezione polizia amministrativa del commissariato di Canicattì effettuava dei mirati controlli nel territorio di competenza.

Nel corso di detti accertamenti, in una nota azienda locale, si riscontrava che un canicattinese di 44 anni, dipendente della ditta, era stato adibito impropriamente nella attività di vigilanza dei beni aziendali senza la prescritta licenza prefettizia che, come noto, compete per legge alle guardie particolari giurate.


Pertanto, avendo accertato l’illecito penale sanzionato dal TULPS, la persona è stata segnalata alla autorità giudiziaria poiché ritenuto responsabile del reato di illecita prestazione di opera di vigilanza o custodia di proprietà mobiliare ed immobiliare senza licenza del Prefetto.

  • ATTIVITÀ POLIZIA DI PREVENZIONE:

Nell’ ambito dell’attività di “Controllo del Territorio in Provincia”, sono stati conseguiti i seguenti risultati:



  • Persone identificate n. 175
  • Persone controllate al C.E.D. n. 351
  • Veicoli controllati n. 153
  • Contravvenzioni Codice della strada n. 5
  • Posti di controllo n. 15
  • Documenti ritirati n. 1
  • Veicoli sequestrati n. 0
  • Controllo persone sottoposte a misure n. 128

Immagine di repertorio