Aci Sant’Antonio, ripartono i cantieri pubblici – Le FOTO

Aci Sant’Antonio, ripartono i cantieri pubblici – Le FOTO

ACI SANT’ANTONIO – A qualche settimana dalla fine della cosiddetta “fase 1” dell’emergenza sanitaria, Aci Sant’Antonio prova a rimettersi in moto nella quasi totalità degli aspetti che caratterizzano la vita amministrativa, e prendono vita, così, i cantieri legati agli importanti finanziamenti intercettati dall’Amministrazione Caruso.

Si riparte quindi con i lavori per la realizzazione del Micro Nido Comunale nella frazione di Santa Maria La Stella, grazie a un finanziamento di 593.165,75 euro legato all’Azione 9.3.1 del PO-FESR 2014-2020, lavori che dovevano già essere stati avviati negli scorsi mesi ma che hanno visto lo stop forzato del lockdown.


Quello sulla scuola, sull’istruzione in generale, è uno degli argomenti più caldi in relazione allo stallo che si è venuto a creare – ha dichiarato l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Cristina Orfilae in qualche modo anche l’avvio di questi lavori rappresenta una ripartenza. Un luogo del genere rappresenta un seme: da qui la prospettiva del nostro futuro è migliore”.

Si anima poi in maniera sempre più corposa il cantiere al centro del paese, in via Regina Margherita, all’ingresso del palazzo Municipale, cantiere legato al primo step della Fase 1 degli importanti lavori di restyling del centro storico, uno step che vedrà il restauro della pavimentazione davanti la Chiesa di San Michele e il rifacimento del marciapiedi sullo stesso lato.



Ci eravamo fermati, come tutti, ma ripartiamo con lo stesso entusiasmo: questi lavori miglioreranno finalmente il volto del centro – ha dichiarato l’Assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Scuderi – contribuendo a raggiungere uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati, cioè innalzare ancora gli indici di vivibilità. Da moltissimo tempo la bellissima via Regina
Margherita, con le sue chiese, aspettava di essere rimessa a nuovo, e adesso finalmente è arrivata l’ora di vedere i frutti dell’importante lavoro che ha permesso l’arrivo dei fondi”.

Il primo cittadino evidenzia l’importanza degli interventi per l’intera comunità santantonese: “Lentamente cerchiamo di rimetterci in moto: stiamo facendo in modo di tornare sul percorso che avevamo tracciato – ha dichiarato il primo cittadino – senza che gli sforzi per ottenere questi importantissimi finanziamenti perdano alcuna efficacia. Sia il microasilo che gli interventi in via Regina Margherita dovevano già essere in stato avanzato, ma la pandemia ci ha costretto a rimanere alla sbarra. Adesso la speranza è di non subire altri stop per vedere compiuti i lavori”.