Accusato di rapina, fugge dalla comunità a cui era stato affidato: secondo arresto per 17enne

Accusato di rapina, fugge dalla comunità a cui era stato affidato: secondo arresto per 17enne

TRAPANI – Il 16 luglio scorso era stato arrestato con l’accusa di rapina impropria dal personale della Questura di Trapani, per aver prima rubato un joystick dall’interno di un negozio del centro storico e poi colpito con un pugno il titolare dell’esercizio, il 17enne arrestato nuovamente l’altro ieri pomeriggio dalla Polizia di Stato.


Il giovane, già gravato da precedenti, era stato all’epoca identificato e bloccato dopo un attento esame dei filmati registrati nel locale commerciale e, al termine delle incombenze, era stato affidato a una comunità per minorenni.


Noncurante della misura imposta, il 17enne si è allontanato dalla struttura e il Tribunale per i Minorenni aveva emesso un provvedimento che ne imponeva il collocamento nell’Istituto per Minori di Palermo.



Gli operatori della Squadra Mobile della Questura di Trapani, dopo alcune ricerche, lo hanno rintracciato e arrestato, dando esecuzione alla nuova misura cautelare.

Immagine di repertorio