Accoltellamento alla vigilia di Ferragosto, uomo va in caserma e confessa: ai domiciliari per tentato omicidio

Accoltellamento alla vigilia di Ferragosto, uomo va in caserma e confessa: ai domiciliari per tentato omicidio

PALERMO – Arrivano nuovi dettagli sulla mega rissa avvenuta il 14 agosto nel mercato storico di Ballarò dove un palermitano di 52 anni sarebbe stato accoltellato.


Nello specifico, un uomo di 53 anni, L.R., si sarebbe presentato autonomamente in caserma insieme al proprio legale per comunicare quanto avvenuto. Al termine dell’incontro e dell’interrogatorio, l’uomo sarebbe stato indagato per tentato omicidio e posto ai domiciliari.


Secondo quanto riferito, pare che i due protagonisti della lite si conoscessero e, quella sera, sembra avessero avuto una discussione molto accesa che sarebbe sfociata poi in un accoltellamento. Il motivo principale parrebbe essere una somma di denaro prestata e mai restituita.


IL 52enne sarebbe stato colpito all’addome con violenza e i due litiganti sarebbero stati separati successivamente. A detta dell’uomo presentatosi in caserma, però, la vittima del ferimento non sarebbe caduta a terra e non sembrava versasse in gravi condizioni di salute.