Abuso d’ufficio per una concessione di suolo pubblico: assolto il sindaco di Noto Corrado Bonfanti

Abuso d’ufficio per una concessione di suolo pubblico: assolto il sindaco di Noto Corrado Bonfanti

SIRACUSA – I giudici del Tribunale di Siracusa hanno assolto perché il fatto non sussiste il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti.


Il primo cittadino netino era stato accusato di aver commesso il reato di abuso d’ufficio per aver firmato la concessione a utilizzare circa 6 metri quadrati di suolo pubblico a un’attività di ristorazione del centro storico.


Secondo gli inquirenti, infatti, tale autorizzazione sarebbe dovuta essere rilasciata da un dirigente del Comune e non dal sindaco Bonfanti.


Le indagini nei confronti del primo cittadino scattarono dopo una denuncia di un residente del centro storico di Noto alla Procura della Repubblica. Nel febbraio del 2017, poi, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siracusa, Carmen Scappellato, ha disposto il rinvio a giudizio.



La difesa ha, sin da subito, sottolineato che all’interno del regolamento comunale era prevista la possibilità che le autorizzazioni per il suolo pubblico venissero firmate anche dal sindaco e non solo dai dirigenti di settore.

Immagine di repertorio