A Catania “marciapiedi impraticabile e pericolosi”: la denuncia del Comitato Vulcania – FOTO

A Catania “marciapiedi impraticabile e pericolosi”: la denuncia del Comitato Vulcania – FOTO

CATANIA – Il Comitato Cittadino Vulcania, a seguito delle tante segnalazioni ricevute e dal sopralluogo eseguito, sollecita l’amministrazione comunale e municipale a intervenire urgentemente con un piano di manutenzione straordinaria in via Carducci e via Siena, quartiere Borgo-Sanzio di Catania.

Marciapiedi impraticabili con un asfalto a groviera e piene di erbacce; peraltro sono strade con tanti esercizi commerciali e uffici, con molto traffico pedonale a qualsiasi ora. Il comitato, organismo di rappresentanza dell’omonimo quartiere sollecitato anche da soci e simpatizzanti, che si fa portavoce delle proteste dei cittadini del quartiere, aveva già chiesto mesi fa un vero e proprio piano intervento di manutenzione e gestione, in particolare operazioni di asfaltatura e di scerbatura.


Sulla questione è intervenuta la presidente del comitato, Angela Cerri: “L’attuale situazione stradale dei marciapiedi è di assoluta urgenza, sono trascorsi troppi mesi e non è stato realizzato alcun intervento e nessun sopralluogo. Allo stato attuale, sempre pessimo, i cittadini fanno nuovamente appello alle autorità competenti e invitano a un sopralluogo atto a trovare una soluzione del problema”.

La documentazione fotografica vale più di mille parole perché mostrano il degrado e l’abbandono da mesi. Le corsie preferenziali riservate ai pedoni ormai impercorribile mettono a rischio (spesso) l’incolumità dei cittadini. Passeggiare ormai, anche sotto casa, è una prova di sopravvivenza tra crateri, gibbosità e vegetazione infestante. Il verde abbandonato a se stesso qui come altrove non solo invade il passaggio, ma si presta a diventare covo del bestiario che, dagli insetti ai roditori, ormai popola la fauna metropolitana. I residenti, pur consapevoli della fase congiunturale e delle difficoltà finanziarie che affliggono la maggior parte dei comuni italiani, esortano a un piccolo sforzo per reperire le necessarie risorse finanziarie. Ci auguriamo, dopo le numerosissime proteste e segnalazioni fatte da parte dei residenti e commercianti del quartiere, che l’amministrazione al più presto si attivi con un vero e proprio piano di manutenzione e gestione straordinaria, completa sulle suddette strade. Tutto ciò al fine di garantire la sicurezza dei cittadini e decoro urbano”, conclude Cerri.



Le immagini di seguito mostrano la situazione di degrado e di abbandono