Al Catania il derby etneo: contro l’Acireale finisce 1-0

Al Catania il derby etneo: contro l’Acireale finisce 1-0

ANALISI ALLA FINE DEL MATCH

Un Catania non bello fa quello che deve: vince la partita. Il timore reverenziale degli avversari è ormai un fattore, specialmente al Massimino, dove le squadre ospiti si chiudono per poi ripartire. Approccio che aveva portato l’Acireale ad una buona gestione della prima frazione di gioco con i granata attenti e bravi ad accelerare quando necessario creando qualche pensiero alla difesa del Catania. Il gol a pochi secondi dal fischio di fine primo tempo ha spezzato le gambe ai ragazzi di mister Costantino. Nel secondo tempo il Catania ha gestito il vantaggio subendo poco o nulla ma, anzi, creando occasioni per il raddoppio sfruttando anche i cambi che hanno dato freschezza e nuove idee, in particolare con l’ingresso di Russotto. Unico neo per i rossazzurri la poca concretezza sotto porta che ha tenuto la gara aperta fino all’ultimo.

________________________________________________________________________________________________


98′ – Finisce qui! Il Catania vince il derby contro l’Acireale per 1-0. Decisiva l’autorete di Guarino.

95′Gioco fermo per l’infortunio di Rosario Bucolo che già da qualche minuto accusava crampi. Fair play in campo con Rapisarda che lo aiuta a stirare i muscoli in attesa dell’intervento dello staff medico dell’Acireale.

90′ – Il quarto uomo segnala 7 minuti di recupero.

89′Il Catania chiede un rigore per un intervento di Palermo su Castellini. L’arbitro molto vicino dice di continuare. Dal replay il contatto sembrava falloso.

85′Ultima sostituzione per l’Acireale che mette in campo Fratantonio al posto di Limonelli.

83′Cambio nell’Acireale. Entra Coulibaly al posto di Arquin.

79′Occasione per il Catania. Ottimo recupero a centrocampo di Palermo che serve Jefferson che dall’angolo destro dell’area di rigore prova un sinistro a giro sul secondo palo che termina fuori.

76′Doppio cambio in casa Catania. Entrano Ferrara e Forchignone per Boccia e Sarao.

75′ – Quando siamo entrati negli ultimi 15 minuti di gara, il Catania gestisce il vantaggio sfruttando qualche contropiede in particolare con Russotto che ha avuto un ottimo impatto sul match.

72′Sostituzione nell’Acireale. Entra Palermo ed esce Joao Pedro.

66′Altro cambio nel Catania. Esce Lodi, dentro Palermo.

64′Cambio nel Catania. Dentro Jefferson e fuori De Luca.

60′Cambio nell’Acireale. Entra Tumminelli ed esce Cannino.

59′Super palla gol per il Catania. Russotto subito incisivo con un cross basso e teso dalla sinistra per De Luca che si divora la rete del raddoppio tirando addosso al portiere granata.

58′ – Cambio nel Catania entra Russotto al posto Sarno.

 

Inizia il secondo tempo

ANALISI ALLA FINE DEL PRIMO TEMPO

Gara equilibrata con l’Acireale che si è fatto preferire sul piano del gioco con linee corte e grande solidità. Catania che ha fatto fatica a creare spazi con un giro palla troppo lento e prevedibile. Il vantaggio ottenuto sullo scadere dal Catania potrebbe cambiare lo spartito della gara con l’Acireale che dovrà inevitabilmente scoprirsi un po’ per cercare di agguantare il pareggio concedendo ai rossazzurri più opportunità.

47′Finisce il primo tempo. 1-0 per il Catania

46′Goooooool del Catania! Autorete di Guarino su uno splendido cross da destra di Rapisarda.

 

45′Un minuto di recupero.

38′Ammonizione per Joao Pedro per un intervento scomposto a centrocampo.

26′Il Catania reclama un calcio di rigore per un intervento su Sarao ma l’arbitro lascia giocare ritenendo il contatto non falloso.

25′Giallo per Vitale. Fallo tattico su Limonelli.

20′Occasione Catania. Rossazzuri che dopo una bella manovra offensiva arriva alla conclusione con Vitale che spara alto.

11′Occasione per l’Acireale che ci prova con un tiro da fuori di Limonelli deviato in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner colpo di testa di Guarino che finisce di poco alto sulla traversa.

10′ – Quando il cronometro segna il decimo minuto poco spettacolo ma è il Catania che ci prova con maggiore insistenza.

Fischio di inizio! Il Catania attacca da sinistra (Curva nord) verso destra (Curva sud).

LE FORMAZIONI UFFICIALI

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Il meteo è freddo e piovoso, come autunno prevede, ma il clima è caldo neanche fosse piena estate.

Dallo stadio Angelo Massimino di Catania tutto pronto per Catania – Acireale, lo storico derby etneo. Sono passati vent’anni dall’ultimo incrocio tra le due formazioni. Era il primo novembre del 2000 e la gara era quella di ritorno dei sedicesimi di finale della Coppa Italia Serie C, vinta 2-0 dai rossazzurri. Per trovare un incrocio di campionato bisogna risalire addirittura a quasi 30 anni fa con lo 0-0 del 21 marzo 1993.

Una storia che si lega quella dei due club e che vede protagonista un uomo: Antonino Pulvirenti, che nei primi anni 2000 era il patron dei granata e che nel 2004 decide di rilevare dai Gaucci il Catania. Due anni dopo il Catania conquisterà la Serie A mentre l’Acireale fallirà. Una storia, quella recente dei due club, legata a doppio filo che oggi scende in campo per scrivere un nuovo capitolo.