Sancataldese-Catania 1-1: pari incolore per i rossazzurri di mister Ferraro

Sancataldese-Catania 1-1: pari incolore per i rossazzurri di mister Ferraro

L’incontro di calcio tra cronaca e note di…

Cronaca dell’incontro
Pronti, partenza, via! Il Catania è subito sotto complice una partenza a razzo dei padroni di casa. Il vantaggio è siglato al 6° minuto dal numero 9 della Sancataldese Zerbo. Primo tempo ricco di emozioni extra-campo tra zuffe e ammonizioni che hanno complicato il pomeriggio al direttore di gara. Non si fa attendere la risposta degli etnei al 23° con Somma, abile a risolvere e mandare in gol un pallone che sembrava non volesse entrare dopo la doppia traversa nella stessa azione del pareggio.
Secondo tempo avaro di emozioni, densità a centrocampo e lanci poco fruttosi. A nulla sono valsi gli ingressi in campo di forze fresche da parte di entrambe le compagini. La punizione sbilenco di Zerbo unico tiro che si ricordi da parte dei padroni di casa.


Secondo tempo

50’ – Finisce la partita dopo i 300 secondi addizionali del direttore di gara: Sancataldese-Catania finisce 1-1

45’ – 5 minuti di extra time per tentare gli assalti finali

25’ – Punizione battuta da Zerbo, pallone che finisce fuori alle spalle dell’estremo difensore Bethers

18’ – Entra un Jefferson acclamato dalla tifoseria catanese, Sarao siede in panchina

12’ – Doppio cambio per mister Ferraro, escono gli incolori Sarno e Forchignone ed entrano Giovinco e Chiarella

11’ – Giallo a Manuel Sarao per una gamba troppo alta nei confronti di un difensore della Sancataldese

10’ – Cambio Sancataldese: Incatasciato al posto di Toure Aziz

6’ – Prima sostituzione tra le fila del Catania: esce Lodi, al suo posto Palermo

1’ – Iniziata la seconda frazione di gioco

Commento a fine primo tempo

Strascichi di gioco intravisti in questi primi 45 minuti con frequenti parapiglia e poco spazio all’aspetto tecnico. Pareggiano i rossazzurri dopo il vantaggio iniziale causato da uno svarione difensivo. Serviranno forze fresche per provare a vincere una partita che si sta rivelando complicata.

Primo Tempo

49’ – Termina in parità il primo tempo di questa “polveriera”. Più risse che palle giocate in questi primi 49 giri di lancette

47’ – Espulso l’allenatore della Sancataldese Infantino

45’ – Assegnati 4 minuti di recupero

41’ – Prima sostituzione, esce Vepapadakis ed entra Oppizzi per la Sancataldese

39’ – Zuffa a bordo campo tra Giovinco e Maltese, sanzione disciplinare per entrambi. Partita visibilmente nervosa

33’ – Ammonito Lorenzini per gioco scorretto su un calciatore avversario

27’ – Seconda sanzione disciplinare per la Sancataldese, ammonito il capitano Calabrese

23’ – Pareggio del Catania, doppia traversa da calcio d’angolo. Intervento risolutivo di Michele Somma a ristabilire la parità!

19’ – Prima sanzione del match in favore della Sancataldese, ammonito Giacinti

16’ – Non sta benissimo Castellini, si scalda Boccia in via precauzionale

8’ – Vantaggio dei padroni di casa, mancino secco di Zerbo che gonfia la rete alle spalle della porta difesa da Bethers

6’ – Partita subito maschia in questi primi minuti

1’ – Si comincia, Sancataldese a battere il calcio d’inizio

 

Prepartita

14,34 – Fischio d’inizio ritardato a causa di un problema a un tifoso del settore ospiti

14,19 – Pochi minuti al fischio d’inizio, si fa sentire il settore riservato ai tifosi del Catania

Le formazioni ufficiali del match

La formazione ufficiale del Catania (Fonte Catania SSD)

CATANIA

Che l’uomo non si accontenti per indole è risaputo, così come è più che risaputo che il tifoso ha sempre pronta una polemica valida per ogni stagione. Disappunti più o meno sensati, più o meno motivati, a volte magari eccessivi, provenienti anche da chi fa informazione. Tralasciando volutamente il termine bello, ci si lamenta del poco gioco condizionato da lanci lunghi privi di trame, argomento principale dopo la (stentata?) vittoria nel derby contro l’Acireale con interminabili strascichi. Vero che le critiche servono a migliorarsi ma, guardando i numeri, questi numeri, ci si chiede: oggi di cosa? Qualche ricambio con alcuni “panchinari” più in forma? Sì, ci può stare, lecita richiesta, ma come ribadito da mister Ferraro in conferenza stampa, la situazione dello stato di forma dei giocatori la si valuta durante gli allenamenti e non seduti in tribuna.
L’occasione di dimostrare quanto ancora di buono si possa esprimere, sarà tra poco in quel campo della Sancataldese che ha visto l’esordio di questa nuova Società con una formazione allora ancora troppo imberbe per poter dire davvero la sua, e solo il “mondo a parte dei rigori” decise la prima e unica sconfitta in una partita ufficiale, amichevoli comprese. Non accontentarsi dicevamo, giusto a metà, anche perché siamo certi che da subito questi ragazzi proveranno a coniugare vittoria e bel gioco, così almeno per la prossima settimana si parlerà d’altro. In positivo ci si augura.

Amici di NewSicilia.it e tifosi rossazzuri un caloroso saluto da Filippo Rubulotta che vi dà il benvenuto alla diretta testuale di SancataldeseCatania, gara valida per la quattordicesima giornata del campionato di Serie D Girone I