Paternò – Catania 0 – 4: etnei sull’ottovolante dopo una gara da manuale. Ed è record su record.

Paternò – Catania 0 – 4: etnei sull’ottovolante dopo una gara da manuale. Ed è record su record.

Cominciamo, non a caso, dall’esordio dell’estremo difensore rossazzuro Groaz: in pratica non ha toccato palla. Basterebbe solo questo per comprendere la differenza abissale tra le due formazioni, ma saremmo non giusti nei confronti di un Catania che oggi ha giocato, per tutti i novanta minuti, a ritmi elevati e con scambi sulle fasce da altra categoria, non solo da serie C. Meccanismi finalmente oleati e che rasentano la perfezione con un Rapisarda devastante sulla fascia, ma non da meno sono stati Sarno e Sarao. La difesa etnea? quasi non pervenuta, troppa esperienza e sicurezza per chi ha subito fino adesso solo tre gol per temere un Paternò che ci ha provato con tanta buona volontà, ma niente di più. Poi, ad aggiungere emozioni su emozioni, ancora una volta la regola non scritta dei cambi di Ferraro: chi entra segna sempre! Sarà un caso? a questo punto il dubbio è lecito. Adesso tutto si semplifica anche se… guardia sempre alta, la D riserva spesso qualche sorpresa, giusto per non pensare di essere arrivati, la meta ancora è troppo distante, ma di certo con questi numeri alla nostra portata.

 


Secondo tempo

48′ L’arbitro fischia la fine dell’incontro e sono otto vittorie su otto incontri! 

45′ Assegnati tre minuti di recupero

43′ Boccia al posto di Rapisarda

42′ Russoto fa tutto da solo, si libera  in area ed è goleata!

41′ Jefferson implacabile, Russoto libera l’attaccante brasiliano che tira al volo e sono tre!   

39′ Zappalà al posto di Asero 

38′ Tiro da dimenticare di Vitale nel frattempo esce Lodi ed entra Giovinco

37′  Punizione al limite dell’area etnea batte Pappalardo che mette alto sulla traversa

36′ Nel Catania entra Buffa esce Forchignione 

34′ Russotto tira in porta ma il pallone va fuori

33′ Musso al posto di Cerveilleria 

31′ Russotto al posto di Sarno 

29′ Ammonito Cervilleria per fallo su un giocatore etneo

28′ Batte Manes una punizione da posizione interessante ma la barriera ribatte, sulla ripartenza Sarno arriva in area, passa un pallone invitante a Forchignone che doveva solo essere spinto in porta, ma l’esterno etneo mette fuori

26′ Ammonito Lodi per fallo su un avversario, un giallo molto dubbio 

24′ Cambio nel Paternò esce Timmoneri ed entra Aquino

21′ Festa nella tribuna occupata di tifosi rossazzurri!

19′ Rizzo sbaglia al centrocampo la difesa si salva in angolo. Battuto lo stesso la difesa respinge

18′ Jefferson al posto di Sarao nel Catania. Un cambio ruolo per ruolo per fare rifiatare la punta centrale e dare spazio alla punta brasiliana.  

16′ Rapisarda per Sarno in area che tira piano per una facile parata di Cappa

13′ Calcio d’angolo per il Paternò, battuto lo stesso Lorenzini mette fuori, sull’azione successiva Guarnera tira in rovesciata con il pallone che finisce di poco fuori la porta.

8′ Esce Bamba ed entra Pappalardo nelle file del Paternò 

3′ Ancora Rapisarda imprendibile per Fochignone che non conclude, sull’azione successiva tira ancora Rapisarda ma il pallone tocca l’esterno della rete

1′- Si comincia il secondo tempo, batte il calcio d’inizio il Catania 

 

Commento alla fine del primo tempo 

Tutti d’accordo e felici per il risultato di due gol a zero, ma ciò che fa piacere di più è assistere a un bel gioco che  – finalmente – si è radicato nelle teste e nelle gambe degli uomini di Ferraro. Rapisarda imprendibile coadiuvato da Sarno e un ritrovato Sarao. Due gol e almeno altre quattro occasioni fino adesso.  Veramente una festa sugli spalti e in campo. In attesa di replicare nel secondo tempo…

 

Primo tempo

46′ Rapisarda per Rizzo in area che da sotto porta mette incredibilmente fuori, a fine azione l’arbitro fischia la fine del primo tempo  

45′ Assegnato un minuto di recupero

43′ Ammonito  Bamba per fallo da dietro su Rapisarda 

42′ Baruffa a bordo campo dopo un scambio di falli con intervento dell’arbitro per placare gli animi  ammonendo Sarno e Manes 

41′ Ammonito per proteste Saverino 

36′ Batte il rigore Lodi ed è gol! Un tiro basso imprendibile all’angolo destro! 

35′ Tunnel di Rapisarda che, dopo aver saltato un secondo uomo, entra in area e viene messo a terra ed è rigore! 

34′ Scambio Rapisarda – Lorenzini – Rizzo che tira in porta ma la difesa avversaria respinge

29′ Scambio da manuale sulla fascia Sarno – Rapisarda – Sarao che aggira il difensore, tira in porta ed è gol!  

25′ Castellini crossa in area ma Sarao mette fuori di testa con probabile deviazione del difensore avversario che l’arbitro non ravvede. Nel frattempo dalla tribuna si fanno sentire i  tifosi etnei

24′ Tiro da quasi centrocampo di un giocatore del Paternò che va fuori

20′ Forchignone in area dribbla un avversario ma il tiro è telefonato

18′ Lodi di esterno sinistro tira in area ma lento e facila parata di Cappa

16′ Forchignone vola sulla fascia che mette  un pallone d’oro sui piedi di Sarao ma Cappa si supera

15′ Tiro n area di Sarao ma troppo debole e facile parata per Cappa

13′ Bella iniziativa di Sarno sulla fascia ma il cross è da dimenticare

11′ Il Paternò non sta a guardare e più volte prova a mettere in difficoltà gli etnei con delle ripartenze  abbastanza ficcanti. Ritmi partita molto alti.

7′ Forchighone mette un buon pallone in area ma Sarao non approfitta

3′ Punizione per gli etnei batte Lodi , spizzicato il pallone in area da un difensore che mette in angolo che batte sempre Lodi ma la difesa respinge

2‘ Calcio d’angolo per il Catania batte Lodi ma la difesa respinge

1′ Batte il calcio d’inizio  il Paternò che gioca in maglia bianca, 

 

 

15:00 Si comincia con qualche minuto di ritardo per dare il tempo di ripulire il bordo campo”invaso” da rotoli di carta lanciati dai tifosi del Paternò 

 

 

14:58 Squadre in campo il Catania con l’appariscente maglia che rappresenta la colata lavica, festa sugli spalti con decine di bandiere rossazzurre al vento

14:50 Squadre negli spogliati

14:40 Giornata estiva in quel di Paternò con un folto pubblico assiepato sulle tribune a colorare  il Falcone – Borsellino per quella che dovrebbe essere la festa di una quasi stracittadina

 

Terna arbitrale

 

Cambio obbligato tra i pali per un infortunio in allenamento a Bethers che cederà il posto all’esordiente Groaz. Novità anche in attacco rispetto all’undici iniziale di domenica scorsa, Sarao “riprende” il suo posto al centroattacco per il più classico 4-3-3.

Le due formazioni ufficiali (Il Paternò comunica: numero 12 è Di Domenico, non Coriolano)

 

 

 

 

La formazione ufficiale del Catania

(Fonte immagine Catania SSD)

 

 

Catania

Trasferta sì, trasferta no, porta aperte sì, porte aperte no, a Paternò o a Carlentini? Risolta finalmente la querelle “squalifica campo Falcone – Borsellino”, con buona pace di chi ha dovuto (ri)procurasi il biglietto, di certo questa “stracittadina” non poteva  avere un battesimo più agitato… Pertanto, parzialmente risolti sul filo di lana i problemi con il giudice sportivo, oggi si penserà all’incontro che potrebbe regalare ai rossazzurri il primato di tutti i tempi e incoronarla, per questa stagione, ancor più regina dei campionati dalla serie A alla D. Ma il campo, sarà solo il campo a darci nel pomeriggio la giusta risposta.

Amici di NewSicilia.it e tifosi rossazzuri un caloroso saluto da Concetto Sciuto che vi dà il benvenuto alla diretta testuale di Paternò Catania, gara valida per l’ottava giornata del campionato di Serie D Girone I