Catania SSD – Licata 4 -1: e la capolista va via davvero, più quattordici sulla seconda

Catania SSD – Licata 4 -1: e la capolista va via davvero, più quattordici sulla seconda

L’incontro di calcio tra cronaca e… 

 


 

 commento

Cosa dire? Il Catania quando preme sull’acceleratore non conosce ostacoli, né avversari. Quattro gol, gioco e più quattordici in classifica rispetto alla seconda. Certo, vista così potrebbe sembrare che oggi pomeriggio sia stato tutto semplice al Massimino, ma non sarebbe la verità. Difatti, messo subito in chiaro, dopo appena otto minuti, con due “sberle” che il Catania oggi aveva deciso di fare il Catania, la rete del Licata sembrava aver rimesso in gioco il risultato alla fine del primo tempo. Di contro, nella seconda frazione della gara, gli uomini di Ferraro sono scesi in campo con il medesimo piglio dei primi venti minuti, e l’espulsione di Vitolo ha agevolato la manovra degli etnei che, con un potente tiro del subentrato Palermo, metteva a segno la terza marcatura ponendo fine alle velleità di un Licata che ha avuto il merito di non avere mai mollato. La quarta rete di Giovinco su rigore è servita solo a scatenare ancor più l’entusiasmo dei tifosi oggi più attivi che mai “pungolati” dalla tifoseria avversaria. Cosa aggiungere se non: “e se ne va, davvero la capolista se ne va…”.

 

La cronaca

Comincia in maniera veemente il Licata con il classico detto: “la migliore difesa è l’attacco”, ma il Catania replica dopo pochi minuti. Al 4’ primo calcio d’angolo per gli etnei cross in area e Sarao di testa non perdona ed è già uno a zero. Altri quattro minuti e un cross di Lodi per Vitale che sempre di testa raddoppia. All’11’ terzo calcio d’angolo per un Catania incontenibile con Castellini che impegna Valenti con un tiro da fuori. Al 18’ prima ammonizione dell’incontro giallo a Frisenna per fallo su Castellini. Al 22’ Rizzo da quasi 35 metri tira in porta con il pallone che va di poco alto sulla traversa. Al 26’ un bello scambio Vitale – De Luca per Chiarella che mette di poco alto sulla traversa un bel colpo di testa. Al 29’ intenso gioco al centrocampo con buoni fraseggi da entrambe le formazioni.  Al 32’ Castellini vicino la porta non riesce a deviare il pallone di testa. Al 34’ sulla sua prima vera azione pericolosa il Licata accorcia le distanze con Saito. Al 44’ ancora angolo per gli etnei, appena battuto da Lodi l’arbitro fischia la fine del primo tempo

Secondo tempo

Al 4’ minuto due calci d’angolo per il Catania in pochi minuti, rossazzurri che hanno cominciato il secondo tempo a testa bassa. Al 6’ punizione battuta da Lodi ma nessuno riesce a deviare in area. Al 10’ buona azione sulla sinistra del Catania con il Licata che si salva in angolo.  Battuto lo stesso Sarao di testa mette di  poco alto sulla traversa. Al 14’ sospetta azione di fallo da rigore su Sarao, ma per l’arbitro non c’è nulla. Al 18’ Sarao manda alto di testa un buon pallone. Al 26’ espulso Vitolo per doppia ammonizione, il Licata resta in dieci. Al 30’ interessante punizione per il Licata per un fallo vicino l’area etnea, battuto lo stesso da Mudasiru il pallone va fuori alla sinistra. Al 27’ Rizzo tira di poco alto sulla traversa.  Al 33’ l’apoteosi con Palermo che raccolto un passaggio di Forchignone sulla destra e con un tiro imparabile fulmina Valenti e sono tre! AL 38’ in pratica si chiude l’incontro con la seconda espulsione di un giocatore del Licata e il rigore assegnato al Catania che Giovinco non sbaglia e sono quattro. Non succede nulla di rilevante fino al fischio dell’arbitro che decreta la vittoria del Catania.

 

 

Il pubblico

Eccezionali ed è solo un eufemismo! Poco importa la pioggia o il freddo, tutti lì a tifare senza mai, e rimarchiamo mai, fermarsi un minuto. Scambio di “cortesie” sotto forma di cori con la tifoseria del Licata, ma poi è stato un solo urlo, anzi un solo canto: e se ne va,  la capolista se ne va! E va via davvero per la felicità di questi magnifici tifosi!

 

 

 

 

Secondo Tempo

49′ L’arbitro fischia la fine dell’incontro e sono tre vittorie consecutive per i rossazzurri.

45′ Assegnati quattro minuti di recupero

44′ Esce nel Licata Mudasiru, entra Pedalino

40′ Esce Rapisarda entra Litteri

39′ Batte il rigore Giovinco e sono quattro!

38′ Espulso Frissena per doppia ammonizione e rigore per il Catania per fallo su Palermo 

34′ Esce Saro entra Giovinco 

33′ Palermo fulmina Valenti con un destro imprendibile e sono tre !

26′ Ammonito Vitolo secondo giallo e per lui scatta  l’espulsione 

24′ Doppio cambio nel Licata: esce Cusati entra Garau, esce l’autore del gol Saito entra Cristiano

21′ Terzo cambio nel Catania: esce De Luca entra il nuovo acquisto De Respinis

18′ Nuovo cambio nel Catania esce Lodi entra Palermo

15′ Cambio nel Catania entra Forchighione esce Chiarella

12′ Ammonito Vitolo per fallo su Chiarella

1′ Batte il calcio d’inizio il Licata 

 

Commento alla fine del primo tempo

 

Dura solo quattro minuti la partenza veemente del Licata a cui ha risposto immediatamente un Catania facendo il… Catania con due reti in soli quattro minuti. Peccato quella rete subita nell’unica azione degli ospiti, ma gli uomini di Ferraro stanno ribattendo azione su azione e ci si augura un secondo tempo all’altezza degli etnei.

 

Primo tempo

45′ L’arbitro fischia la fine del primo tempo senza concedere nessun recupero

34′ Accorcia le distanze il Licata con Saito che raccoglie un  cross “sporco” sulla sinistra di Rotulo

18′ Ammonito Frisenna per fallo su Castellini 

8′ Raddoppio di Vitale di testa su cross dalla sinistra di Lodi e siamo a due!

 

 4′ Sarao di testa non perdona schiacciando in porta su un cross proveniente da calcio d’angolo 

1’Si comincia batte il calcio d’inizio il Catania 

Prepartita

Squadre in campo il Catania con la classica maglietta rossazzurra

14:30 Sono arrivati i tifosi del  LIcata accolti dai fischi e dai cori dei tifosi etnei…

14:28 Per fortuna ha smesso di piovere

 

14:15 I giocatori salutano i tifosi 

 

13:50

I giocatori in campo sotto una pioggia diventata più intensa 

 

 

13:45  Il pubblico si ripara dalla pioggia in attesa dell’inizio dell’incontro 

 

Terna arbitrale (fonte immagine Catania SSD)

Le formazioni ufficiali

 

Squadra che vince… abbiamo detto tutto… stessa formazione dell’ultimo incontro tranne l’indisponibile Russotto. Per la prima volta in panchina Litteri e il nuovo acquisto De Respinis

La formazione ufficiale del Catania (Fonte immagine Catania SSD)

 

 

I giocatori verificano le condizioni del campo, in questo momento pioggia sul Massimino.

Catania

Due incontri nel girone di ritorno e due vittorie “E la nave va…” verrebbe voglia di scrivere. Sì, perché tra risultati e gioco per adesso ci si augura di continuare così fino alla meta che, vittoria dopo vittoria, si avvicina sempre più. Oggi è la volta del Licata di Giuseppe Romano che, rispettando il cliché dei suoi colleghi venuti qui al Massimino, cercherà di fare bella figura contro un Catania che sta provando davvero, e una volta per tutte, a mettere fine alle velleità delle inseguitrici. Tutto bello, tutto giusto, ma occorre battere l’avversario per confermare quanto detto dalla dirigenza, e quanto dichiarato da mister Ferraro, sin dalla prima di campionato: si gioca solo per vincere perché, traduciamo noi, la serie D è troppo stretta per questa città come un maglione taglia S a chi ha, da troppo tempo, il desiderio d’indossare una XXL.    

 

 

 

Amici di NewSicilia.it e tifosi rossazzuri un caloroso saluto da Concetto Sciuto che vi dà il benvenuto alla diretta testuale di Catania – Licata, gara valida per la ventesima giornata del campionato di Serie D Girone I