Catania – San Luca  2 – 1 : per nulla facile l’esordio al Massimino, ma il Catania c’è.

Catania – San Luca 2 – 1 : per nulla facile l’esordio al Massimino, ma il Catania c’è.

 

Commento finale


Chi pensava che la serie D sarebbe stata una formalità stasera dovrà ricredersi e… alla grande. Cominciamo dal San Luca che è sceso in campo senza nessun timore reverenziale provando a imporre il suo gioco. Ma è il Catania che passa in vantaggio e prova a dimostrare chi è la più forte con un primo tempo molto tattico anche se con poche vere azioni sotto porta degne di questo nome. La seconda frazione di gioco ricalca lo stesso canovaccio del primo tempo che si concretizza nell’assegnazione di un calcio di rigore per il San Luca che stenta a crederci di pareggiare al Massimino di fronte a quindicimila spettatori. Ma oggi no, è la giornata della rinascita e gli uomini di Ferraro, pertanto, subito ventre a terra, e grazie anche a delle azzeccate sostituzioni, si passa nuovamente in vantaggio su calcio di rigore dopo che l’arbitro ne aveva negati altri due. Festa nel finale con foto di “famiglia” tra tutti i giocatori e Ross Pelligra ma… attenzione che la serie D è questa: sudore e “sangue”, nessuno ci regalerà nulla, il San Luca, stasera, insegna.

 

 

Foto finale dei giocatori con il presidente Ross Pelligra

 

 

 

Secondo tempo

Festa sotto la curva Sud

 

52′ Fischia la fine l’arbitro: il Catania incassa altri tre punti!

51′ Ammonito Bethers per perdita di tempo

49′ Espulso Vitale coinvolto in una delle tante risse nel finale 

48′ Rosso diretto a Rogac per una pedata su un avversario mentre era a terra

45′ Assegnati sei minuti di recupero, nel frattempo Russotto mette in difficoltà il portiere avversario che si rifugia in angolo 

43′ Russotto non sfrutta bene una buona occasione in area

41′ Esce nel Catania Chiarella entra Forchignone 

36′ Rigore per il Catania per  fallo su Palermo, prima di battere il penalty c’è molto nervosismo in campo con qualche spintone di troppo a gioco fermo. Batte il rigore  Russotto ed  è GOL!

35′ Calcio d’angolo per il Catania con un nulla di fatto. Sull’azione seguente nuovo calcio d’angolo

31′ Prova Russotto a suonare la carica rendendosi pericoloso in area, nel frattempo esce Lodi ed entra Marco Palermo, per il San Luca esce Greco entra Suraci 

28′ Ammonito Signorelli per fallo su Rizzo

27′ Bel tiro di Lodi da fuori area e il portiere mette in angolo, battuto lo stesso, Somma tira sotto porta in braccio al portiere

25′ Cosa ha sbagliato Chiarella sotto porta su bel passaggio di Lodi!

23′ Cambi nel San Luca: esce Carbone ed entra Ale Agustin, esce anche Bruzzaniti ed entra Pelle

20′ Fallo in area su Chiarella e anche stavolta per l’arbitro non c’è nulla, ammonito Rapisarda per fallo su un avversario

19′ Esce uno spento De Luca ed entra Russotto

18′ Ammonito Sarao per proteste dopo aver subito un fallo in area molto dubbio

17′ L’autore del pari Carboni viene ammonito per fallo su un giocatore etneo

16′ Reazione de rossazzurri con le curve che non hanno mai smesso di tifare

14′ Calcio d’angolo per gli etnei che si risolve con un  nulla d fatto

13′ Batte Carbone ed è pari.

12′ Calcio di rigore per il San Luca per fallo del portiere etneo su un giocatore avversario, rigore dubbio.

6′ Batti e ribatti tra le due formazioni che non arrivano a concludere in area

3′ Stesso canovaccio del primo tempo, il San Luca prova a “infastidire” il Catania attaccando

1′ Partiti batte il Catania. Il San Luca sostituisce Favasuli con Raso

 

Commento alla fine del primo tempo

Cominciamo dal San Luca, chi si aspettava una passeggiata è rimasto deluso. Ben organizzata la formazione calabrese con un solo scopo: attaccare per non prenderle. Ed è stato su uno svarione della difesa avversaria che Rapisarda,  come un avvoltoio, ha messo in rete per un tripudio di uno stadio strapieno che non attendeva altro. Poi è stato tanto tatticismo con non poche difficoltà dei rossazzurri per arrivare in area avversaria. Vedremo nella seconda frazione di gioco cosa s’inventerà mister Ferraro per scardinare ancora una volta la difesa avversaria.

Primo tempo

47′ Fine del primo tempo

45′ Assegnati due minuti di recupero 

44′ Ancora Chiarella che crossa in area ma senza un nulla di fatto

43′ Prova Chiarella da fuori area ma il pallone rimbalza sulle gambe di un avversario

40′ Suggerimenti dalla panchina etnea a Rizzo

37′ Tiro velleitario di Vitale da fuori area che va fuori

35′ Cambio nel San Luca esce Maesano entra Rogac

28’ Abbattuto Chiarella da un difensore avversario, punizione per il Catania batte Lodi che mette alto sulla traversa

Signore e signori: le curve in una partita di CND. A Catania si può!

22′ Colpo di testa di Lorenzini in area per Rizzo che non arriva a deviare in porta

21′ Brutto fallo di Greco su Sarao, l’arbitro grazia il giocatore calabrese

16’ Rischia la difesa etnea che si salva in fallo laterale

13′ GOOOOLLL del Catania con Rapisarda su errore della difesa avversaria!

 

12′ Illusione del gol annullato a Rizzo

10’ Prova Lodi su punizione la palla rimbalza sulle gambe di un  giocatore etneo e va fuori

9′ Ammonito Favasuli e sono due nell’arco di pochi minuti

7’ Ammonito Greco per fallo su Chiarella al limite dell’area

4′ Attaccare per non rischiare, il San Luca prova così a contrastare le iniziative del Catania. Sonori fischi dalle tribune all’indirizzo della squadra ospite

1′ Partiti batte il San Luca

 

Prepartita

Eccoli

 

Spettacolo di luci in curva

Arbitro dell’incontro:

Giuseppe Maria Manzo – Sez. Torre Annunziata;

Assistenti: Matteo Gentile (Sez. Isernia); Domenico Lombardi (Sez. Chieti)

 

Le formazioni ufficiali. Catania sempre con il 4-3-3 risponde il San Luca con un 3-4-3

La formazione del Catania ( fonte pagina ufficiale Catania SSD)

Un tripudio e una folla che supera quella di non poche partite di serie A. Cura Nord e Sud sold out  e già si fanno sentire i tifosi storici con cori che richiamano i tempi d’oro. Torneranno anche quelli ne siamo certi. Ed ecco che al passaggio in curva di Pelligra il tifo si scatena!

 

 Intanto in tribuna Vip eccolo, Lui, il Deus ex machina di questa rinascita: Ross Pelligra, Zio Saro per tutti.

 

Le curve cominciano a riempirsi ed è un’ovazione all’ingresso della squadra scesa in campo per il riscaldamento.

 

 

Test del manto erboso. Non male, figlio di un mezzo miracolo.

 

 

Catania

Buona la prima, arrivò il giorno più atteso: il debutto in casa. Stasera sembrerebbe che dovremmo assistere a un film con un finale già scritto, dove a farne le spese potrebbe essere la simpatica formazione calabrese del San Luca i cui giocatori potranno dire un giorno: abbiamo giocato con ben diecimila spettatori in uno stadio storico come il Massimino. Ricordiamo che, oltre ad essere la prima gara ufficiale tra le mura amiche della nuova era, ci sarà presente anche Lui, quel Ross Pelligra divenuto concreto costruttore dei nostri sogni. Pertanto, siamo certi che sarà tutto un susseguirsi di emozioni, di gioie e, soprattutto, al primo gol di uno scatenarsi in  un irrefrenabile tifo, quello vero, quello a cui poco importa che ci sia in Tv la diretta gratis. Un amore certo che sarà ripagato da questa squadra con il raggiungimento dell’unica meta possibile. Fino adesso, al netto della buona prova di Ragusa, tutto bello sulla carta, da stasera la parola la cediamo al campo in attesa che quanto scritto sopra corrisponda a realtà in maniera costante. Non fosse altre che sugli spalti numeri a quattro zeri attendono.   

 

Per la prima già alle 18:00 era presente una consistente fila ai tornelli.

         

 

Amici di NewSicilia.it e tifosi rossazzuri un caloroso saluto da Concetto Sciuto che vi dà il benvenuto alla diretta testuale di Catania – San Luca, gara valida per la seconda giornata del campionato di Serie D Girone I.