Catania, parte la caccia ai primi tre punti stagionali

Catania, parte la caccia ai primi tre punti stagionali

Vigilia di Pro Vercelli-Catania, partita valida per la seconda giornata del campionato di Serie B. Attesa che cresce dopo un lavoro intensamente svolto in questi giorni a Torre del Grifo. La formazione dell’Elefante si allena in sede per l’ultima volta questa settimana, prima della partenza per il Piemonte prevista nel pomeriggio. La truppa guidata da Mister Pellegrino ha concentrato principalmente le proprie attenzioni sul piano tattico, analizzando per bene i temi salienti che l’esordio contro il Lanciano ha proposto.


Spiccata attenzione riservata alla fase difensiva, molto criticata, ed alla fluidità della manovra. Ancora una volta lo staff tecnico chiede un gioco propositivo alla squadra, chiamata a fare la partita dando allo stesso tempo garanzie adeguate a protezione del reparto arretrato. Obiettivo raggiungere quel complessivo equilibrio tattico tanto caro a Pellegrino e che si rivelerà fondamentale nel corso di una stagione lunga e ricca d’insidie. A Vercelli il Catania è atteso da un ulteriore banco di prova.


Non sarà semplice scardinare la difesa di un avversario che, finora, ha evidenziato nelle prime uscite stagionali una notevole attitudine a non prenderle rivelandosi scarsamente pericoloso in avanti. Vietato sottovalutare l’impegno, altrimenti significherebbe che la lezione impartita dal Lanciano non sia stata compresa. La sensazione che si può ricavare dall’intensità e dall’approccio attraverso cui i rossoazzurri sudano quotidianamente a Torre del Grifo, comunque, è quella di un Catania smanioso di scendere in campo per riscattare il deludente 3-3 dell’esordio.

Senza presunzione e con lo spirito di chi, consapevole dei propri mezzi, non teme nessuno ma rispetta qualsivoglia avversario. Che si chiami Pro Vercelli, Avellino, Bari o Bologna poco importa. In Serie B ogni partita sarà una battaglia, da vincere tramite il consolidamento di una mentalità vincente. Il processo di acquisizione della stessa non è ancora maturo, ma la trasferta in programma al “Silvio Piola” può rappresentare un primo prezioso tassello per il futuro con vista sul mare della serenità.