Catania, guida tecnica affidata a Sannino

Catania, guida tecnica affidata a Sannino

CATANIA – Lo stadio Renato Curi di Perugia si rivela fatale per Maurizio Pellegrino. Il Calcio Catania ha infatti deciso di rimuoverlo ufficialmente dall’incarico di allenatore della Prima Squadra mettendo sotto contratto Giuseppe Sannino. Firmato un vincolo di durata annuale. Pellegrino continuerà a lavorare ai piedi dell’Etna ricoprendo il ruolo di Responsabile del Settore Giovanile, mentre a Sannino spetterà il compito di risollevare una squadra dall’enorme potenziale in Serie B ma priva di una precisa identità e che ha profondamente deluso le attese in questo avvio di stagione.


Sannino torna ad allenare al Sud dove, in passato, ha guidato Cosenza e Palermo. Nelle ultime stagioni, oltre a dirigere la compagine rosanero, si è messo in mostra nel campionato cadetto a Varese, con cui nel giro di due stagioni ha collezionato il doppio salto di categoria dalla Seconda Divisione alla Serie B, ed in A portando il Siena alla salvezza oltre che in semifinale di Coppa Italia, traguardo storico per il club bianconero.


Recentemente ha vissuto un’esperienza all’estero sulla panchina del Watford, ottenendo buoni risultati prima di rescindere il contratto per motivi personali. Adesso torna nel nostro Paese, lo fa per un obiettivo altamente ambizioso, riportare Catania nel paradiso del calcio italiano, migliorando lo score conseguito nelle prime tre giornate di campionato: 1 punto frutto di un pareggio, due sconfitte, cinque gol all’attivo, sette reti subite.