Catania-Bari, Raffaele: “Ci siamo soffermati su quello che dobbiamo fare noi in campo”

Catania-Bari, Raffaele: “Ci siamo soffermati su quello che dobbiamo fare noi in campo”

CATANIA – Ecco le parole di mister Giuseppe Raffaele alla vigilia del delicatissimo match casalingo in programma domani pomeriggio alle 15 allo stadio “Angelo Massimino” contro il Bari.

Il Catania sta bene, è ripartito con grande voglia sin dal giorno dopo la sconfitta purtroppo pesante in termini di punteggio subita a Terni. Sulla prestazione ci sono state buone cose ed errori, abbiamo cercato in poco tempo di lavorare su queste situazioni. La squadra è sul pezzo, ha voglia di fare una partita gagliarda domani e di riprendere il discorso con i punti. Dobbiamo essere cinici come tante squadre e badare al risultato. Giocando sempre non si è sempre lucidi e dobbiamo tirare fuori mentalmente quel che ci interessa perché in queste quattro partite ravvicinatissime dobbiamo tirare fuori grinta, carattere e prestazioni. Faccio i complimenti alla Ternana, che è la squadra più forte mai vista in questi anni in Lega Pro ed è ben allenata. Abbiamo cercato di giocarcela alla pari e siamo stati puniti”.


Sul prossimo avversario: Il Bari ha avuto un passaggio negativo nellultimo mese, ha ridimensionato un po’ la lotta al primo posto. Adesso ha un allenatore di grande esperienza internazionale e arriveranno più carichi. Dobbiamo essere bravi a tenere dritta la schiena e lo sguardo in alto e continuare a lavorare”.

Alla nostra domanda il mister ha risposto: Ci siamo soffermati su quello che dobbiamo fare noi in campo e anche su alcune situazioni di gioco. Abbiamo visto un’impostazione diversa del nuovo Bari, ma ci siamo riferiti anche a quello che facevano prima, quindi si lavora sempre su ciò che può mettere in difficoltà degli avversari. A volte ci si riesce, altre no perché loro come noi vogliono fare la partita e vincerla, ma in questo giorno e mezzo abbiamo lavorato su entrambe le situazioni”. 

Fonte immagine: sito ufficiale Calcio Catania