Mario Incudine è Mister Volare

Mario Incudine è Mister Volare

CATANIA – Due ore di pura energia e bravura in cui l’istrionico e vulcanico Mario Incudine accompagna mano con mano o meglio nota su nota il pubblico presente in un viaggio speciale che racconta gli esordi di Domenico Modugno, fino al successo internazionale di “Volare“.


L’impeccabile regia firmata da Moni Ovadia e Giuseppe Cutino tra ballate popolari della tradizione siciliana e i successi del cantante pugliese, per anni identificato come siciliano grazie al suggerimento di Frank Sinatra, con la bravura dei musicisti Antonio Vasta, Manfredi Tumminello e Pino Ricosta fa dello spettacolo “Mimí – Da Sud a sud sulle note di Domenico Modugno“, inserito nel cartellone del SummerFest patrocinato dal Comune di Catania, in scena, dopo un tour nei maggiori teatri nazionali, all’anfiteatro delle Ciminiere per la stagione teatrale post Covid del Brancati, non solo un omaggio al più famoso cantante italiano nel mondo ma scava dentro le radici del meridione abbattendo qualsiasi barriera tra platea e palcoscenico.


Mario incudine con slancio e passione gioca e scherza con gli spettatori, giustamente generosi negli applausi, diventando egli stesso Modugno che con “Malarazza” o “Amara terra mia” dipinge da Maestro d’arte qual è un intero mondo e un pensiero capace di toccare le corde più profonde dell’anima.

A chiudere la delicata pièce, in scena fino al 27 settembre ed adatta ad un pubblico trasversale, l’immancabile e doverosa “Nel blu dipinto di blu” in una speciale versione a cappella, che senza copiare o snaturare l’importanza storica della canzone consacra l’artista siciliano come nuovo e sincero “Mister Volare”.