Un abbraccio a colori… all’Istituto Comprensivo “Marconi” di Paternò e Ragalna – FOTO e VIDEO

Un abbraccio a colori… all’Istituto Comprensivo “Marconi” di Paternò e Ragalna – FOTO e VIDEO

PATERNÒ – Nonostante le difficoltà ha saputo sapientemente coordinare tutte le attività per portare a termine questo duro anno scolastico: è orgogliosa del lavoro svolto la Dirigente Scolastica dell’Istituto ComprensivoMarconi” di Paternò (CT), Prof.ssa Maria Santa Russo.


Un ringraziamento particolare, proprio la Dirigente, lo offre ai docenti che, con spirito di iniziativa, hanno saputo dare un senso alla didattica, a volte, spendendosi più del dovuto.

Ed è così che alcuni docenti hanno affrontato la tempesta dell’emergenza sanitaria, motivando le loro esperienze; come la Prof.ssa Giusy Rizzotti, che così dice: “Circa 10 giorni fa confrontandomi con la collega Laura Fiorito ci siamo ritrovate a condividere un medesimo desiderio: salutare simbolicamente i nostri alunni. Nasce così l’iniziativa ‘Un abbraccio a colori‘ che ha coinvolto i due Plessi di Scuola dell’infanzia di Ragalna e Paternó. Volevamo realizzare qualcosa di semplice, autentico. Abbiamo chiesto ai genitori dei bambini dell’infanzia di fare realizzare ai loro figli delle girandole colorate, simbolo di magia, vento, respiro, e di legarle alle recinzioni della scuola. Una scuola chiusa ma viva con un cuore che, in questi mesi, non ha mai smesso di battere“.


Io e Giusi abbiamo creduto, da subito, di dover dare un segno, quasi come un atto d’amore, verso i nostri alunni e le famiglie – spiega invece la Prof.ssa Laura Fiorito -. L’iniziativa di ieri ci ha dato ragione: bambini e genitori felici di esserci. Invasione di colore, scambio di energia, emozioni. Ne avevano bisogno, tutti, ma proprio tutti. Una meravigliosa e candida istantanea che porteremo con noi“.

Mi faceva piacere far salutare le maestre a mia figlia“, racconta la Sig.ra Valentina Ascia, genitore di una studente di Ragalna: “Mi è sembrata una iniziativa dolce ed evocativa. Non si poteva rifiutare per collaborare con la crescita dei nostri figli. Evocativa perché le girandole fanno un fruscio carino simile al vociare dei bambini quando li aspettiamo fuori dalla scuola“.

Della stessa opinione anche la Sig.ra Maria Luisa Oliveri, genitore Paternó: “Rivedersi dopo tanti mesi per i bambini è stato bello, nonostante le misure di sicurezza, ogni bambino che ha partecipato a questo evento ha reagito in modo diverso e in ognuno di loro ho visto la gioia di poter stare insieme, nuovamente, anche per poco tempo. Vorrei ringraziare la Dirigente e le maestre per questa meravigliosa iniziativa, che ha portato un po’ di colore e di armonia a quest’anno scolastico così diverso“.

Ecco come è stato dimostrato l’esempio di una scuola viva, collaborativa e propensa all’avvenire.