Scuola “G. Falcone” San Giovanni La Punta, un anno ricco di PON: si comincia con la robotica – FOTO

Scuola “G. Falcone” San Giovanni La Punta, un anno ricco di PON: si comincia con la robotica – FOTO

SAN GIOVANNI LA PUNTA – Quest’anno l’offerta formativa della scuola “G. Falcone” di San Giovanni La Punta è molto ricca.

Oltre alle attività consuete, sono in fase di avvio ben 19 moduli PON che si espleteranno in 3 trimestri. Un modulo di punta è quello di robotica “Robotichiamo 1“, a cura della Prof.ssa A. Santamaria (tutor docente prof. Seby Piccolo) che si occuperà di robotica, con un particolare lavoro sulla squadra di robotica “Falcon 5.0” che parteciperà alla First Lego League, gara di robotica a squadra. Tutto è stato preparato. I tavoli sono pronti, così come i robottini. Un apprendimento, quello della robotica, in perfetto “stile scuola Falcone”: laboratoriale, dinamico, accattivante, adatto ai millenials.


Al lavoro, la meravigliosa squadra di robotica FALCON 5.0, si prepara per la gara di robotica a squadre della First Lego League la cui selezione regionale avrà luogo a febbraio 2022 ad Augusta. Perché apprendere, per la “Falcone”, significa anche emozionarsi.

Le ragazze e i ragazzi sono entrati pian piano nel vivo della programmazione e si sono cimentati prima nel montaggio dei robot e poi nel montaggio delle missioni della nuova sfida “Cargo connect” First Lego League 2022. Hanno completato la costruzione dei robot ed hanno programmato i movimenti dei motori. Una volta terminato il campo di gara hanno iniziato a studiare qualche missione. Stupore nel vedere i risultati della programmazione del robot. Le studentesse e gli studenti hanno quindi modificato i robot per poter svolgere al meglio alcune missioni e hanno programmato i sensori. Si comincia a fare sul serio. Quanta attenzione e quanto impegno da parte di tutti. Zero noia, zero distrazioni. Tre ore volano quando si fa quel che appassiona.

Le robotiche e i robotici hanno programmato e utilizzato il sensore a ultrasuoni che permette al robot di vedere gli oggetti che ha davanti e di arrestarsi ad una certa distanza da essi, il sensore di colore che permette di seguire dei percorsi colorati, il sensore giroscopio per misurare gli angoli di rotazione ed infine il sensore di contatto. Inoltre, hanno lavorato sulle missioni della FIRST LEGO League Italia affinando le programmazioni, progettando le estensioni dei robot e studiando alcune strategie di gara. Le prove di programmazione di alcune missioni sui tappeti di gara FLL 2020 e FLL 2022 sono veramente entrate nel vivo.

Gli alunni, coinvolti in un’attività stimolante, hanno collaborato con trasporto ed entusiasmo trovando soluzioni originali ai problemi posti“, afferma la prof.ssa Santamaria.

La passione per questa attività cresce e le competenze acquisite sviluppano, logica, creatività e pensiero computazionale, “know how” importantissimi per le scelte future e per la promozione delle S.T.E.M.. Quindi spazio alla creatività con l’invenzione di nuove programmazioni (alcune anche sonore).

“È certamente un modulo che ha riscosso grande successo – afferma la Dirigente Scolastica Prof.ssa Concetta Matassa -. Gli iscritti sono stati tantissimi e abbiamo potuto programmare ben 3 moduli che si attueranno 1 per ciascun trimestre di questo anno scolastico. La nostra scuola si occupa di robotica da ben 6 anni e ha esteso le attività anche agli altri ordini di scuola. Infatti, abbiamo esteso il coding all’infanzia e alla primaria, attività di base per l’acquisizione del pensiero computazionale e per la robotica. La nostra scuola, un posto in cui l’apprendimento…prende!”.

Video

 

Le foto