L’I.P.S.S.E.O.A. “K. Wojtyla” di Catania ha chiuso con soddisfazione gli Open Days

L’I.P.S.S.E.O.A. “K. Wojtyla” di Catania ha chiuso con soddisfazione gli Open Days

CATANIA – La pandemia si sa, ha creato seri danni alla struttura scolastica e ai metodi di apprendimento, ma
l’I.P.S.S.E.A “K. Woityla” di Catania con i suoi sei plessi sparsi sul territorio del capoluogo etneo e con i suoi quasi 2.000 studenti, ha svolto la parte del leone nel dare la giusta istruzione ai propri ragazzi non abbandonandoli mai.

Si sono così conclusi il 15 gennaio scorso i seivirtualOpen Days col favore della tecnologia. A ogni incontro genitori e alunni hanno ricevuto con dovizia di particolari tutte le informazioni concernenti il percorso didattico dell’Istituto professionale alberghiero, l’offerta formativa, le iniziative culturali, gli stages, i piani per i BES e quant’altro nonché le modalità di accesso per potere compiere con cognizione e consapevolezza una scelta ponderata per il futuro.


Gli incontri esplicativi sono stati tenuti da insegnanti d’ istruzione generale affiancati dai docenti rappresentativi d’indirizzo dell’istituzione quali Enogastronomia, Prodotti Dolciari, Sala Bar, Acc. Turistica che, con orgoglio, hanno registrato una buona partecipazione nonostante il “nuovo” approccio comunicativo, ma a volte anche disarmante per chi non possiede una certa dimestichezza con gli apparecchiature informatiche.

Le principali informazioni rimangono fruibili dal sito web (clicca qui) della scuola alla sezione Orientamento (modalità di iscrizione, foto, tour virtuale, testimonianze), e dalla pagina Facebook, che vengono quotidianamente aggiornati su ciò che riguarda l’istituzione e non solo.

La Dirigente, Dott.ssa Daniela Di Piazza, dichiaratasi soddisfatta dell’andamento del proprio istituto e
ringraziando tutto il personale che si è dedicato con amorevolezza e professionalità all’orientamento,
confida che, alla data di slittamento, prevista per il 2 febbraio prossimo, relativamente alle iscrizioni, si possa offrire ancora di più l’opportunità di aprire frontiere futuristiche di lavoro e professionalità a tutti quei ragazzi che vogliono avvicinarsi al mondo dell’alberghiero.