L’I.C. “Cavour” di Catania raggiunge un traguardo per migliorare la socialità degli studenti – VIDEO INTERVISTE

L’I.C. “Cavour” di Catania raggiunge un traguardo per migliorare la socialità degli studenti – VIDEO INTERVISTE

CATANIA – La Legge nr. 120/2020 (Decreto Semplificazione all’Art. 3 – comma 1 n. 58-bis) introduce una nuova definizione stradale “Zona scolastica”: zona urbana in prossimità della quale si trovano edifici adibiti ad uso scolastico, in cui è garantita una particolare protezione dei pedoni e dell’ambiente.

In molti Paesi europei le strade scolastiche sono già una realtà: a Londra ci sono 500 strade scolastiche, a Parigi 170, a Barcellona 120. Si tratta di strade su cui si affacciano le scuole che rimangono chiuse al traffico: sono uno strumento utile per ridurre l’inquinamento dell’aria nelle vicinanze delle scuole, un tassello essenziale per una mobilità sostenibile che mette al centro lo spazio per le persone e per i ragazzi e riduce la centralità dell’auto nelle nostre città.


L’Istituto Comprensivo “C.B. Cavour” di Catania diretto dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Gabriella Capodicasa, ha aderito alla proposta di Legambiente di creare la strada scolastica per i ragazzi, offrendo loro la possibilità di muoversi con tranquillità soprattutto nei momenti d’ingresso e d’uscita dalla scuola. Anche per i genitori è una grande opportunità, potendo contare sulla sicurezza garantita dalla chiusura della via Carbone alle automobili. Tale iniziativa è stata condivisa con le Istituzioni, con il Comune e si sta cercando di trovare insieme una soluzione per non ledere i diritti di nessuno, in particolare dei residenti.

Proficuo l’incontro di giorno 9 maggio, dove da un confronto con tutti i soggetti coinvolti, genitori, studenti, docenti, Dirigente Scolastico, la vicepresidente del Consiglio di Istituto dott.ssa Gagliano, gli Assessori Pippo Arcidiacono ed Enrico Trantino, il Presidente della III Municipalità Paolo Ferrara, Referenti Legambiente, Viola Sorbello e Davide Ruffino, il Prof. Giuseppe Inturri del Dipartimento di Ingegneria (Trasporti), alcuni residenti della zona, è emersa la volontà di perseguire l’obiettivo principale, ovvero offrire ai ragazzi occasione di socialità, di spazi, di acquisizione di autonomia, mantenendo quello che era iniziato in via sperimentale.

La strada scolastica della “Cavour” è già stata colorata, pitturata e personalizzata con disegni, che inneggiano alla spensieratezza propria dell’infanzia e dell’adolescenza, dai ragazzi, guidati dall’artista Alice Valenti. Appena sarà possibile, saranno installati arredi, aiuole e quanto utile allo svago dei nostri alunni, nella consapevolezza che gli spazi pubblici all’aperto diventano importanti per lo sviluppo di uno stile di vita più sano (considerato che i nostri figli trascorrono il 90% del loro tempo in ambienti interni chiusi).

La mission dell’I.C. “Cavour” è configurare la Strada Scolastica come una strategia volta a migliorare il benessere delle famiglie, degli insegnanti e degli studenti, la vivibilità e la sicurezza del quartiere in cui la scuola è inserita.

Le video dell’interviste della Dirigente e del Prof. Inturri