“International Pestalozzi” di Catania, prende il via il primo progetto Erasmus Plus della Scuola

“International Pestalozzi” di Catania, prende il via il primo progetto Erasmus Plus della Scuola

CATANIA – Si è concluso da poche ore il primo incontro tra i ragazzi della I A e della I B della Scuola Secondaria di I grado – plesso di Viale Nitta, con i “colleghi” di 4 scuole di altrettanti Paesi Europei – Lituania, Paesi Bassi, Romania e Turchia – che partecipano al Progetto Erasmus Plus “Let’s Explore our Cultural Heritage with Technology and Art. Tale progetto, legato all’Azione Chiave 2, prevede quattro mobilità di piccoli gruppi di 6 studenti, accompagnati da 2 docenti, nell’arco di 24 mesi. Mobilità che, per ovvie ragioni, al momento è sospesa.

L’incontro è stato coordinato dal Dirigente Scolastico, prof.ssa Elena Di Blasi, che sta facendo dell’Internazionalizzazione uno dei baluardi della sua azione gestionale e didattica.


“Ho iniziato a lavorare all’Erasmus Plus, insieme alle scuole partner, in pieno Lockdown – racconta la preside -. Un anno fa, nonostante le preoccupazioni, ho assunto il coordinamento della candidatura di questo progetto, autorizzato a fine estate dall’Agenzia Nazionale INDIRE. Un semino piantato in “pieno inverno” comincia timidamente a farsi vedere ai margini di questa primavera”.

Continua ancora la prof.ssa Di Blasi: “Un immenso ringraziamento va, innanzitutto, ai nostri ragazzi. Sono loro che, con l’entusiasmo e la fiducia tipici dell’età adolescenziale, si sono lasciati coinvolgere in questa inedita avventura. Un plauso è ampiamente dovuto alle docenti di classe, tra tutte le prof.sse Bartolotta e Faraone, che, insieme ai loro alunni, hanno ideato e predisposto il materiale da presentare in questa prima fase. Infine, ma non in ordine di importanza, ringrazio la Vicaria, ins. Piana, il DSGA, signor Sicali, l’Animatrice Digitale, ins. Tomaselli, la Funzione Strumentale dell’Internazionalizzazione, prof.ssa Bivona, e la prof.ssa Arcadipane, Coordinatrice di Plesso, che hanno permesso la realizzazione di questo evento”.

Appuntamento, a fine mese, per brevi tour virtuali in tre delle cinque nazioni coinvolte. La prima tappa, “la nostra bella Sicilia, è prevista per la mattina del 29 marzo. Un piccolo assaggio di ciò che, auspichiamo tutti, potrà tornare ad essere un viaggio reale. Stay tuned!