Concorso ID STAMP, tra i premiati l'IPSSEOA "Karol Wojtyla" di Catania. Dirigente Di Piazza: "Grande orgoglio"

Concorso ID STAMP, tra i premiati l’IPSSEOA “Karol Wojtyla” di Catania. Dirigente Di Piazza: “Grande orgoglio”

Concorso ID STAMP, tra i premiati l’IPSSEOA “Karol Wojtyla” di Catania. Dirigente Di Piazza: “Grande orgoglio”

CATANIA – L’IPSSEOA “Karol Wojtyla” di Catania è stato selezionato tra le scuole vincitrici del   concorso ID STAMP – indetto dall’ UNESCO e oggi ha partecipato alla premiazione che si è svolta a Noto, presso la Sala Gagliardi di Palazzo Trigona.


Un concorso di grafica che non fa parte delle attività della scuola, proposto quasi come una sfida agli studenti durante la Dad. Forse in modo provocatorio, forse perché piacciono le sfide impossibili si è pensato: “Perché no?”, e hanno partecipato così, senza speranza, senza nessuna velleità di vittoria tra istituti d’arte, licei artistici e licei scientifici dove il disegno è materia di studio.


ID STAMP – dove ‘ID’ sta per Identity, e ‘Stamp’ per francobollo – andando ad agire su un alto numero di siti UNESCO, concentrati nella parte Sud Orientale della Sicilia, si propone di accompagnare gli studenti alla scoperta dei luoghi in cui vivono e di promuovere, attraverso la sperimentazione artistica, il senso di appartenenza degli stessi a una medesima tradizione storica, culturale e civile”, dichiara il dott. Guido Meli, responsabile tecnico del progetto.

Agli studenti delle classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado delle città indicate in premessa, è stato chiesto di produrre una serie di ‘francobolli identitari‘, utilizzando qualunque tecnica (pittura, stampa, disegno, collage, etc.), rielaborando in modo originale e critico gli elementi decorativi citati, e arricchendoli, laddove ciò fosse ritenuto interessante, con riferimenti alle storie, ai miti e alle leggende locali”.

Qualificarci al terzo posto con 4 francobolli realizzati dai nostri studenti, è motivo di grande orgoglio perché ha visto i nostri ragazzi mettersi in gioco in un ambito che non è il loro ed è bello vedere la città tappezzata con i manifesti realizzati dall’Unesco che mostrano i lavori di tutti i ragazzi vincitori del concorso racchiusi in un grande collage“, afferma la Dirigente Scolastica dott.ssa Daniela Di Piazza.

Le foto

Le immagini video