Camminata di solidarietà per le vittime della violenza, Aci Bonaccorsi lancia un grido di pace

Camminata di solidarietà per le vittime della violenza, Aci Bonaccorsi lancia un grido di pace

ACI BONACCORSI – Si è tenuto stamattina l’incontro con i tre sindaci dei comuni di Aci Bonaccorsi, Aci Sant’Antonio e Viagrande, durante il quale è stato deciso che la “Camminata per la solidarietà per le vittime di ogni violenza” si terrà il 4 ottobre.

Gli assessorati alle pari opportunità e gli stessi sindaci si sono resi disponibili per essere parte attiva dell’organizzazione dell’evento, che non ha un coloro politico o religioso ma avrà come unico obiettivo quello di lanciare un segno di solidarietà e pace.


La marcia si svolgerà così: un corteo che parta dai 3 comuni, un corteo silenzioso. Si terrà in mano una girandola, simbolo della lotta contro la pedofilia e quando si arriverà a Lavina non saranno i sindaci a parlare ma un personaggio che possa sensibilizzare tutti riguardo al discorso della violenza di genere.

“La manifestazione è apprezzabile se diamo ad essa il giusto significato – dichiara Vito Di Mauro, sindaco di Aci Bonaccorsi -. Le notizie che vengono fuori dall’inchiesta ancora in corso sono agghiaccianti, lasciano senza parole. Ma noi dobbiamo cogliere da questa triste vicenda un insegnamento ed una consapevolezza: Non accettare mai nessuna forma di violenza. Quindi ben vengano queste iniziative se servono a fare crescere il nostro senso civico, se aiutano quanti magari in silenzio, in questo momento, stanno subendo violenza psicologica o fisica in famiglia o nel posto di lavoro. Ribellarsi al ricatto non è mai facile, se sei condizionato dal bisogno o sei psicologicamente sottomesso. Tre comuni insieme hanno concesso il proprio logo alla iniziativa per esprimere solidarietà alle vittime di ogni violenza, già questo è un notevole risultato, se poi anche le nostre coscienze saranno unite in un comune sentimento abbiamo centrato appieno l’obiettivo”.